Recensione Black Diamond Bullet 16

Test Black Diamond Bullet 16
Voto Totale
3.5
  • Traspirazione
    (2.5)
  • Comfort
    (4)
  • Funzionalità
    (3)
  • Stabilità
    (4)
  • Peso
    (4)
Voto Utenti 0 (0 recensioni)

IN SINTESI

Zaino minimale, leggero, compatto e robusto, che nasce per l’arrampicata multi pitch ma è valido anche per le vie ferrate. Il suo minimalismo e il litraggio contenuto lo rendono ideale in parete ma mostrano dei limiti negli avvicinamenti, dove se si ha tanto materiale occorre affiancarlo ad uno zaino più capiente. 

Pro

  • Leggerezza
  • Resistenza materiali
  • Ergonomicità
  • Stabilità
  • Predisposizione sacca idrica

Contro

  • Schienale poco traspirante
  • Mancanza di fissaggio porta casco

Premessa

Il Black Diamond Bullet 16 nasce come uno zaino da arrampicata multipitch e fa parte della crag series packs.

La casa produttrice americana ha forse voluto fare una scommessa con questo prodotto, spingendo all’estremo il concetto di zaino dallo stile pulito e senza fronzoli che abbiamo già avuto modo di vedere in altri modelli, come il Blitz 20.

Il risultato è uno zaino leggero e resistente che, a mio parere, trova spazio di utilizzo non solo nell’arrampicata, ma anche nelle vie ferrate.

Test Black Diamond Bullet 16

Caratteristiche tecniche del Black Diamond Bullet 16

  • Materiale: 420d nylon, 1260d nylon balistico
  • Volume: 16 lt
  • Peso 526 g
  • Dimensioni: cm 44 x 25 x 10
  • Taglia schienale: Unica
  • Tasca esterna con cerniera
  • Tasca corpo zaino con retina porta oggetti dotata di cerniera
  • Cintura in tessuto da 20 mm rimovibile
  • Compatibilità con sistema di idratazione
  • Pannello posteriore schienale in schiuma rimovibile
  • Cinghia pettorale dotata di fischietto
  • Spallacci ripiegabili
  • Paese produttore: Filippine
  • Link al produttore
Zaino minimal per arrampicata

Modalità di test

Ho testato il Black Diamond Bullet 16 prevalentemente su vie lunghe di arrampicata sia sportiva che trad.

L’ho provato anche durante un paio di vie ferrate e per escursioni giornaliere di breve durata (massimo 6 ore di attività e 1000/1200 D+). In genere ho sempre trovato belle giornate di sole.

Zaino arrampicata multi pitch

Non perderti le prossime recensioni!
Ricevi via mail i test dei prodotti per le attività che pratichi in montagna.

La prova sul campo del Black Diamond Bullet 16

Prime impressioni

Quando ho visto lo zaino per la prima volta, mi è venuto subito in mente uno di quegli zaini da ufficio porta lap-top, a causa forse delle piccole dimensioni e della forma rettangolare.

Zaino per arrampicata minimal

Una volta preso in mano, però, ho subito fatto “mea culpa”: ho capito che si trattava di un prodotto di tutto rispetto.

Lo zaino è incredibilmente leggero e al tatto si capisce subito che abbiamo a che fare con un materiale resistente, che trasmette sicurezza e non teme la roccia.

Accesso al vano principale

L’accesso al vano principale del Black Diamond Bullet 16 si effettua dall’alto, grazie a una comoda cerniera dalla facile impugnatura, formata da una linguetta in tessuto.

Cerniere Black Diamond Bullet 16
La pratica impugnatura delle cerniere del Black Diamond Bullet 16.

La zip copre quasi i due terzi della circonferenza dello zaino, rendendo molto facile l’accesso anche al materiale sul fondo del vano.

Apertura zaino Black Diamond Bullet 16

Dall’interno dello scompartimento principale, grazie ad un’apertura a strappo, è possibile accedere al pannello posteriore dello schienale e rimuovere il pannello di schiuma.

Zaino arrampicata con pannello posteriore rimovibile

Tasche

In alto troviamo una tasca con cerniera, profonda circa 20 cm, nella quale è possibile stivare oggetti di medio-piccole dimensioni, come ad esempio buff, guanti, barrette, frutta secca e occhiali da sole.

Tasca frontale zaino arrampicata

All’interno del corpo dello zaino troviamo una tasca con retina per contenere piccoli oggetti come cellulare, orologio, portafoglio; inoltre è presente anche un pratico gancetto portachiavi in plastica.

Tasca interna zaino arrampicata multi pitch

Accessori

All’interno del vano principale è presente una linguetta a strappo per il fissaggio della sacca idrica, un accessorio che ho trovato molto utile durante le uscite in parete.

Il tubo della camel bag esce dall’apposito foro posto sopra lo schienale e viene fatto passare negli inserti lungo gli spallacci.

Fissaggio camel bag zaino arrampicata
La linguetta a strappo per il fissaggio della sacca idrica.

Un fischietto di emergenza è presente sulla clip di chiusura della cinghia pettorale. Quest’ultima può essere regolata in altezza, però ha una chiusura obbligata allo spallaccio di sinistra. Questo rende meno pratico l’utilizzo del fischietto di emergenza.

Cinghia pettorale Black Diamon Bullet 16

Schienale e spallacci del Black Diamond Bullet 16

Una volta indossato lo zaino, ho potuto constatare l’elevata aderenza alla schiena, una caratteristica imprescindibile per evitare che lo zaino si muova durante l’arrampicata.

Test Black Diamond Bullet 16
Il Black Diamond Bullet 16 ha un’elevata aderenza con la schiena.

La sagoma interna in schiuma dà struttura allo zaino ed allo stesso tempo crea un minimo di comfort al climber.

Devo dire, però, che essendo il pannello spesso pochi millimetri, attutisce poco la spigolosa ferramenta presente nello zaino (moschettoni, reverso, friend etc) che ci si porta dietro durante gli avvicinamenti. Questa caratteristica, unita alla mancanza di un sistema porta corda, fa capire che non è uno zaino pensato per gli avvicinamenti.

Gli spallacci sono regolabili e piuttosto confortevoli. Anche con lo zaino a pieno carico non creano fastidio alle spalle.

Spallacci regolabili zaino multi pitch

Infine, gli spallacci possono essere ripiegati in uno scomparto dietro lo schienale per comprimere lo zaino, ad esempio durante un trasporto in valigia.

Il cinturone di 20 mm si chiude con una clip funzionale ed è del tutto removibile.

Zaino Black Diamond con spallacci a scomparsa
Gli spallacci possono essere ripiegati in uno scomparto dietro lo schienale.

Robustezza

Un innegabile punto di forza del Black Diamond Bullet 16 è la robustezza. Mi è capitato di trascinarlo contro la roccia, tra i camini e attraverso dei passaggi stretti in ferrata, e non ho notato alcun segno di usura.

Merito soprattutto del nylon balistico 1260d che riveste l’esterno dello zaino, rendendolo molto resistente all’abrasione. Per quanto ho avuto modo di testare, anche le zip sono davvero resistenti.

Test Black Diamond Bullet 16

Il Black Diamond Bullet 16 in arrampicata

Lo zaino si è dimostrato un ottimo compagno di viaggio durante le vie di arrampicata. Compatto, leggero e ben aderente al corpo, quasi ci si dimentica di averlo addosso. Mi è capitato di affrontare camini e diedri senza che questo mi desse ingombro.

In sosta, è stato possibile bere grazie alla sacca idrica e senza togliere lo zaino, cosa che non ero abituato a fare. L’ho trovato molto comodo.

La cintura sottile non crea ingombro con l’imbrago e permette di accedere alle asole porta materiali senza problemi.

Zaino multi pitch leggero e aderente

Un limite che ho riscontrato riguarda la traspirabilità dello schienale: sicuramente stabile durante l’arrampicata ma decisamente poco traspirante. Qui si paga il minimalismo di uno zaino che fa di tutto per essere compatto e aderente al corpo.

Il Black Diamond Bullet 16 in avvicinamento

La funzionalità che il Black Diamond Bullet 16 ha dimostrato durante l’arrampicata non si ritrova sui sentieri per arrivare all’attacco della via. Il Black Diamond Bullet 16 non è uno zaino da avvicinamento, né tantomeno da falesia: il litraggio contenuto, lo schienale minimale e l’assenza del porta corda consigliano di usarlo come zaino da parete, riservato al capo cordata.

Poi, volendo ci si può arrangiare, ad esempio legando la corda a “bambola” sulla schiena. Ma si tratta di una soluzione che risulta piuttosto scomoda se si tratta di avvicinamenti lunghi.

Zaino minimal per arrampicata

Il Black Diamond Bullet 16 nelle vie ferrate

I vantaggi descritti precedentemente sono validi anche in questo contesto. Durante la progressione della via ferrata, anche nei passaggi più stretti, lo zaino si è dimostrato più che adeguato, rimanendo adeso al corpo senza sbilanciarmi e senza limitare i movimenti.

Test Black Diamond Bullet 16

Anche qui però occorre considerare l’assenza di un supporto esterno per il casco che per i lunghi avvicinamenti alle ferrate può essere un limite.

Ho avuto modo di provare lo zaino anche per alcune uscite semplici uscite escursionistiche e devo dire che la leggerezza e il comfort, anche in questo caso, mi hanno dato belle sensazioni. Però lo schienale poco traspirante lo rende adeguato ad un utilizzo principalmente turistico, come zainetto da portarsi dietro quando si fanno gite tranquille e non si suda troppo.

Test Black Diamond Bullet 16

Consigliato per

IL Black Diamond Bullet 16 è uno zaino da arrampicata in parete al 100%. Compatto, stabile, indistruttibile e al tempo stesso leggero è pensato per i primi di cordata che devono affrontare vie impegnative e hanno bisogno di non sentire (quasi) nulla sulla schiena.

Il litraggio contenuto e la mancanza di alcuni optional come il porta corda o il portacasco lo rendono adatto ad arrampicate dove l’avvicinamento è breve oppure usato in abbinata con uno zaino più capiente, portato dall’altro membro della cordata.

Infine, lo trovo adatto come zaino per un viaggio sportivo o per i pendolari che possono contare su un design sobrio e adatto anche in città.

Sei interessato ad altri articoli Black Diamond?
beal legend 8.3

Beal Legend 8.3

Mezze corde dal prezzo accessibile per arrampicata e alpinismo su roccia.

Lascia una recensione o un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sending

Hai provato il prodotto? Assegna un voto da 1 a 5

Cerca la recensione

Ultime Recensioni

LA NEWSLETTER
Recensioni scritte da appassionati come te!

Iscriviti e riceverai le ultime novità ogni mese comodamente nella tua mail!

Attività a cui sei interessato

Ti potrebbero interessare anche ...

La Sportiva Futura
Andrea

La Sportiva Futura

Scarpette con tecnologia “No edge”, particolarmente adatte per l’arrampicata a vista, in falesia e boulder.

Test corda da arrampicata Maxim Equinox Elite
Umberto

Maxim Equinox Elite

Una corda robusta e maneggevole al tempo stesso, ottima per principianti o per progetti iper lavorati.

recensione zaino alpinismo Vaude Rupal
Giulia

Vaude Rupal Light 28

Zaino da alpinismo super leggero e molto stabile, dalla filosofia minimalista.

ATTREZZATURA PER VIA FERRATA

Non perderti le ultime recensioni

Alpinismo, arrampicata, scialpinismo, trail running o trekking? Decidi tu quali recensioni ricevere direttamente nella tua mail!