Recensione La Sportiva G-Tech

la sportiva g-tech
Voto Totale
4.5
  • Comfort
    (4.5)
  • Protezione e sostegno
    (5)
  • Trazione e aderenza
    (4)
  • Performance su roccia
    (4)
  • Performance su neve/ghiaccio
    (5)
  • Termicità
    (4)
Voto Utenti 5 (1 recensione)

In sintesi

Un prodotto di riferimento per quanto riguarda gli scarponi da alpinismo tecnico invernale su ghiaccio e misto. Leggero, ma al tempo stesso termico quanto basta per chi punta in alto, tecnicamente parlando. Il sistema Boa, con regolazione esterna rispetto alla ghetta, permette una regolazione veloce e comoda, anche se con qualche peccato veniale che ci ricorda che nessuno è perfetto.

Pro

  • Rapporto termicità / peso
  • Comfort
  • Possibilità di allargare facilmente la scarpetta interna tramite il sistema Boa
  • Risuolabile integralmente o parzialmente

Contro

  • Termicità non molto elevata
  • Tendenza del Boa ad allentarsi leggermente

Il La Sportiva G-Tech è uno scarpone da alpinismo tecnico su ghiaccio e misto. La costruzione all’avanguardia lo rende un prodotto al tempo stesso leggero, confortevole, e preciso in tutte le situazioni dove si esige il massimo in fase di battuta e appoggio con i ramponi ai piedi. Il suo campo di utilizzo ideale sono cascate di ghiaccio, vie di misto e goulottes, a tutti i livelli.

la sportiva g-tech in test

Caratteristiche tecniche dei La Sportiva G-Tech

  • Scafo interno CORE-WRAP™ a costruzione overlap
  • Regolazione dell’allacciatura rapida grazie al sistema di chiusura BOA® Fit System posto esternamente alla ghetta
  • Battistrada Ice-Tech™ diviso in due parti
  • Ghetta in tessuto idrorepellente, elasticizzato, resistente all’abrasione e termonastrato, soffietto interno idrorepellente
  • Sottopiede di montaggio Carbon Z-Therm™ in carbonio isolante 5mm
  • Peso: 630 g (per singolo scarpone)
  • Link al produttore
test su ghiaccio

Modalità di test

Gli scarponi La Sportiva G-Tech sono stati testati in diverse giornate su monotiri di ghiaccio e tratti di misto nel pieno dell’inverno. Le temperature riscontrate andavano dai circa -15° C fino allo 0, ad un’altitudine media di 1800-2000 m. Il meteo è stato quasi sempre buono, dal soleggiato al velato.

La prova sul campo dei La Sportiva G-Tech

Come si presentano

La prima cosa che si nota prendendo in mano i La sportiva G-Tech è la leggerezza, anche se alla vista danno l’idea di pesare molto di più di quanto riveli la bilancia (poco più di 600 g a scarpone).

Al tatto si sente subito la parte più rigida e anti abrasione nella parte bassa, mentre la ghetta va a coprire ben oltre la caviglia. Infine, la rotella del sistema Boa è stata posta all’esterno della ghetta, proprio per poterla maneggiare anche con i guanti, senza dover mai aprire lo scarpone.

dettaglio scarpone la sportiva
interno scarpone

Comfort e calzata

La scarpetta interna è stata studiata in modo da far entrare facilmente il piede senza alcuna fatica. Il sistema di overlap a strappo all’altezza della caviglia permette di serrare per bene la scarpetta al piede. Questo sistema semplice ma ingegnoso permette anche di lasciare la caviglia un po’ più libera ad esempio durante gli avvicinamenti, se si preferisce non stringere troppo la scarpetta interna.

scarpetta interna
La scarpetta interna

Il sistema Boa permette di regolare in maniera molto precisa quando si vuole che la scarpetta interna sia stretta. Allo stesso tempo ho trovato molto comodo poter sbloccare il Boa tra un tiro e l’altro, o mentre si fa sicura. In questo modo si permette una maggiore circolazione del sangue ai piedi, cosa importante nelle giornate più fredde.

Riguardo al Boa devo segnalare qualche piccolo appunto: quando si va a stringere con la rotella, al momento in cui la si lascia, si sente come se il cavo avesse una piccola perdita di tensione. Inoltre, durante l’utilizzo il Boa tende a mollare leggermente, e va stretto nuovamente. Infine occorre stare attenti che il pantalone sopra la ghetta non vada a sbloccare involontariamente il meccanismo, incastrandosi e tirando la rotella, verso l’esterno. Mi è successo una volta e in questo caso si perde completamente la tensione del cavo interno.

chiusura scarpone
Dettaglio chiusura

Comportamento in camminata

Stiamo parlando di uno scarpone per alpinismo molto tecnico, per cui la camminata non è proprio il suo punto di forza. Lo scarpone ha una buona rollata ma la suola è molto rigida per cui non ci si può aspettare una grande comodità se ci si cammina per ore. Detto questo, fanno il loro dovere, per il loro target di utilizzo.

test camminata

Comportamento su roccia dei La Sportiva G-Tech

Come per la camminata, la suola molto rigida non permette di piegare molto l’avampiede, ma bisogna considerare che non è la roccia il campo di utilizzo primario di questi scarponi.

Il G-Tech risulta comunque sempre molto preciso su ogni tipo di appoggio, così come l’aderenza è garantita dalla suola anteriore Vibram Litebase, peraltro completamente risuolabile. 

Comportamento su ghiaccio e misto

Una volta messi i ramponi i G-Tech mostrano il loro lato migliore, e dimostrano perché La Sportiva dichiara che siano il punto di riferimento per l’alpinismo tecnico.

Possono essere usati sia ramponi automatici che semi-automatici, ma danno sicuramente il meglio di sè con quelli automatici.

La battuta è sempre precisa e ci si sente perfettamente supportati ogni volta che si caricano i piedi. Sono così leggeri che sembra quasi di non avere nulla ai piedi a parte i ramponi. La sensazione è quella di avere una scarpa molto avvolgente e precisa, senza essere minimamente ingombrante.

Impermeabilità e termicità

La ghetta dei La Sportiva G-Tech rende tutto il piede completamente impermeabile, zip compresa. Mi è capitato di avere i piedi nella neve per parecchio tempo e non c’è stato nessun segno di umidità all’interno dello scarpone.

Tenendo conto del peso, sono scarponi caldi ma non caldissimi. Ovviamente tutto dipende anche dalla sensazione di freddo di ogni singola persona. La ricerca costruttiva e di materiali, finalizzata a limitare il peso, va per forza di cose un pò a discapito della termicità.

Del resto, per gli impieghi a temperature estreme, La Sportiva ha prodotto il modello G-Summit, che è molto simile ai G-Tech ma con un peso ed una termicità maggiori.

test la sportiva g-tech

Non perderti le prossime recensioni!
Ricevi via mail i test dei prodotti per le attività che pratichi in montagna.

Calzata dei La Sportiva G-Tech

Per richiedere il numero corretto dello scarpone ho seguito la tabella delle taglie sul sito de La Sportiva basandomi sulla misura mondopoint (che appunto non è altro che la lunghezza effettiva del proprio piede).

La prima volta che ho calzato i G-Tech ho temuto che fossero troppo precisi rispetto al mio piede, invece devo dire che durante il primo utilizzo è come se la scarpetta si fosse leggermente termoformata e adattata perfettamente. Da quel momento, anche provandoli con delle calze leggermente più spesse in giornate più fredde, sono risultati sempre precisi ma allo stesso molto comodi come calzata.

Va segnalato che la pianta dello scarpone non è molto larga, quindi il comfort dipende anche dalla forma del proprio piede.

Ovviamente, nel caso in cui il proprio numero sia in mezzo a due taglie, è bene ricordarsi che quando si va a battere molto con la punta del piede (ad esempio nel caso di cascate di ghiaccio) un numero troppo piccolo può diventare molto doloroso a fine giornata.

avvicinamento a cascata

Consigliato per

I La Sportiva G-Tech sono scarponi per alpinisti esigenti, che hanno bisogno della massima leggerezza possibile e di un prodotto che possa supportarli in ogni terreno invernale, dal ghiaccio, al misto, ad ogni livello e su ogni difficoltà. Il peso contenuto va un pò a discapito della termicità, motivo per cui mi sento di consigliarli a persone che sanno “spingere” e cercano la prestazione, e non ad amatori o a chi è alle prime armi.

Il terreno di utilizzo ideale sono vie tecniche di misto o ghiaccio dove ci si muove veloci ma si ha bisogno di un prodotto molto performante. Possono essere compagni di avventura ideali anche per pareti nord tecniche.

Non sono invece adatti ad ascensioni invernali su gradi contenuti ma con lunghi avvicinamenti e/o temperature estremamente basse, vista la termicità non elevatissima e la camminata non proprio agevole.

Sei interessato ad altri articoli La Sportiva?
Test Cimalp Rockfit

Cimalp Rockfit

Un pantalone dal design tradizionale ma di sostanza, per climi freddi e ventosi.

1 risposta

  1. (5)

    Confermo quasi tutto quanto detto nella recensione, veramente uno scarpone super secondo me anche abbastanza termico se non si prende molto preciso. il cavetto del boa tende ad allentarsi durante l’uso ma questo succede anche con quelli stringati, il vantaggio che con il boa puoi ri-tensionarli in un attimo. Senz’altro uno scarpone indicato per alpinisti esigenti e anche disposti a spendere una cifra importante per averli (600€ circa!!!) Il miglior scarpone che io abbia mai avuto , leggero tecnico e comodo..bravi La Sportiva👏👏👏

Lascia una recensione o un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sending

Hai provato il prodotto? Assegna un voto da 1 a 5

Cerca la recensione

Ultime Recensioni

LA NEWSLETTER
Recensioni scritte da appassionati come te!

Iscriviti e riceverai le ultime novità ogni mese comodamente nella tua mail!

Attività a cui sei interessato

Ti potrebbero interessare anche ...

recensione sacco a pelo Ferrino Mystic High Lab
Andrea

Ferrino HL Mystic

Sacco a pelo per alpinismo e trekking con temperature fino a -10° e con clima umido.

test guanti da alpinismo Black Diamond
Andrea

Black Diamond Session Knit

Guanti da alpinismo con struttura ibrida in pelle e in tessuto elastico a maglia.

Non perderti le ultime recensioni

Alpinismo, arrampicata, scialpinismo, trail running o trekking? Decidi tu quali recensioni ricevere direttamente nella tua mail!