fbpx

Recensione Scarpa Ribelle Tech HD 2.0

scarpa ribelle tech

Hai già provato questo prodotto? La tua opinione è importante!

Voto Totale
4.2
  • Comfort
    (4)
  • Protezione e sostegno
    (5)
  • Trazione e aderenza
    (4)
  • Performance su roccia
    (5)
  • Performance su neve/ghiaccio
    (4)
  • Termicità
    (3)
Voto Utenti 4.67 (3 recensioni)

In sintesi

Scarpone leggerissimo, super efficace. Un guanto da indossare per le avventure dove velocità, efficienza e leggerezza sono caratteristiche imprescindibili. Porre molta attenzione nella scelta della taglia giusta.

Pro

  • Leggerezza
  • Ghetta avvolgente
  • Camminata molto efficace
  • Design

Contro

  • Non consigliato per piedi magri

Lo scarpone Scarpa Ribelle Tech HD 2.0 è la versione di punta della linea Ribelle della casa di Asolo, composta da scarponi in materiali tecnici ad alte prestazioni, ideati per essere leggeri, veloci e precisi.

Per garantire impermeabilità e traspirazione viene utilizzata la membrana HDry. Da poco sono uscite anche le scarpe da trail Ribelle, che vogliono spingere ancora più il concetto di velocità abbinato a questa linea di scarponi.

Lo scarpone in test è la massima espressione del concetto “fast and light” per l’alta montagna.

Caratteristiche tecniche

  • Ghetta elastica integrata
  • Fodera isolante in Primaloft Silver e Gold
  • Tomaia con membrana HDry
  • Peso 690 g (taglia 43,5)
  • Link al produttore
scarpone ribelle

Appena estratti dalla scatola, la prima cosa che si pensa è “che belli!”. Sono davvero degli scarponi che gli inglesi definirebbero “cool”. L’arancione per Scarpa è il colore delle alte prestazioni: quello dei Phantom, dei Ribelle Tech HD, delle scarpette Instinct VS e dei Maestrale.

Questi scarponi sono nati per rompere gli schemi, da qui il termine Ribelle. Sono scarponi ibridi, che prendono ispirazione dalle diverse tipologie di calzature per il mondo verticale le soluzioni migliori per creare uno scarpone efficace ed efficiente:

  • Dal mondo dell’arrampicata è derivata una allacciatura asimmetrica molto più simile a una scarpetta che a uno scarpone.
  • Dal trail invernale una ghetta, che “agguanta” la caviglia.
  • Sempre dal trail una tecnologia di costruzione totalmente seamless, senza cuciture. In questo modo non si hanno fori per l’entrata dell’acqua e la tomaia risulta piatta, senza punti di sfregamento.

I pannelli arancioni che costituiscono la tomaia si chiudono bene intorno al piede, anche se c’è un piccolo angolo che rimane un po’ sollevato.

scarpone scarpa recensione
Evidenziato angolo dei pannelli arancioni non chiuso bene dai lacci, rimane un po’ sollevato.

Internamente la tomaia degli Scarpa Ribelle Tech 2.0 è isolata con Primaloft© di tipo Silver nella parte posteriore e centrale, mentre sull’avampiede è di tipo Gold – il più caldo. Questo mix è quello che spesso troviamo anche sui guanti.

scarpa scarpone ribelle tech

Tutta la tomaia è protetta dalle infiltrazioni d’acqua con il sistema HDry. La membrana impermeabile e traspirante è applicata con il metodo a laminazione subito al di sotto della tomaia, impedendo così ristagni d’acqua.

scarpa scarpone ribelle tech recensione

I lacci sono tubolari: la loro dimensione ed elasticità è perfetta, si riescono a stringere bene senza rischio che si allentino.

Nella parte anteriore i lacci partono da un occhiello metallico, passando dal lato interno della scarpa attraverso occhielli metallici e dal lato esterno attraverso fettucce e si chiudono nella parte alla caviglia su due occhielli che strozzano i lacci. In questo modo si riesce a differenziare la tensione tra avampiede e caviglia.

recensione scarpone arrampicata e alpinismo

Come si vede, la suola offre solo sul tallone la tacca di aggancio del rampone, che quindi dovrà essere di tipo semi-ramponabile.

La particolare costruzione degli Scarpa Ribelle Tech 2.0 è tesa a ridurre i volumi esterni obbliga a eliminare la tacca anteriore necessaria per il rampone automatico. Questo è un po’ un peccato perché un rampone automatico abbinato a questo scarpone formerebbe un mix ideale per cascate di ghiaccio estreme e dry-tooling di alto livello.

ribelle tech 2.0

La suola è Vibram, pre-arcuata per offrire una rullata naturale. Non è nè troppo rigida né troppo alta, così da permettere una camminata naturale senza la sensazione di rullare sulla punta come invece avviene con scarponi più rigidi.

La punta anteriore della suola è perfetta per scalare su roccia.

suola scarpone alpinismo
precisione in arrampicata scarpa ribelle tec 2.0

Tutto questo “pacchetto” pesa nella taglia 43,5 solo 690 grammi! A oggi il più leggero scarpone testato su MountainReview.it.

Modalità di test

Ho testato gli Scarpa Ribelle Tech 2.0 HD in primavera e prima estate lungo i canaloni delle Odle. Li ho inoltre provati in falesia per verificare la precisione su scalate di roccia.

Vestibilità

Per questa recensione il punto della vestibilità è davvero importante. Se volete comprare questi scarponi investite del tempo in negozio proprio per trovare la taglia giusta.

In generale, Scarpa consiglia per gli scarponi ½ o 1 numero in più, a seconda del feeling che si vuole avere.

Tuttavia, la costruzione così precisa e così volutamente da “climbing” dei Ribelle Tech 2.0, porta ad un sizing e ad una scelta della taglia inedita. Per me i Tech HD 2.0 sono scarponi che devono essere precisi sui piedi, così da poterli usare anche su tiri di roccia, dove di solito userei le scarpette. Allo stesso modo, se devo fare un passaggio delicato con i ramponi, voglio sentire il rampone diretto sul mio alluce.

scelta della taglia scarponi Ribelle

Ecco quindi come ho scelto la taglia di questi scarponi, dopo essermi confrontato con altri che già li usavano.

Io ho il piede destro 43.5 e il sinistro poco più di 43. Sono stato molto indeciso su che numero prendere. Internamente a Scarpa mi avevano consigliato lo stesso numero, se non mezzo numero in meno. Per paura di aver il piede destro troppo stretto ho scelto 43.5. Ma già dopo il primo utilizzo, dico che il mezzo numero in meno avrebbe funzionato proprio bene, soprattutto per me che ho il piede magro.

La prova sul campo dei Ribelle Tech 2.0 HD

Già quando si vestono questi scarponi si capisce di avere in mano qualcosa di diverso: bisogna tirare la ghetta quasi fosse una scarpetta da arrampicate per inserire il piede dentro. Una volta entrato, il piede si sente ben chiuso a livello sia di tallone, grazie a una coppetta rigida che lo vincola bene, sia di avampiede.

l'allacciatura dello scarpone

Dopo di che il tensionamento dei lacci è facile e rapido.

Camminare su roccia e ghiaioni con questi scarponi è perfetto. La suola non è troppo rigida, così da adattarsi ai sassi, e la caviglia è ben protetta.

camminata con i Ribelle

Su neve dura, senza ramponi, la struttura della suola priva di spigoli accentuati e la sua leggerezza non permette di incidere efficacemente la neve. Viene quindi voglia di mettersi i ramponi prima di quanto si farebbe con uno scarpone più rigido.

Come si diceva sopra, il rampone automatico senza tirante anteriore sarebbe stato perfetto per questo scarpone, in quanto ne esalterebbe la sua essenzialità. Con il rampone semiautomatico l’estetica è un po’ inferiore ma l’efficacia del mix è comunque sempre ottima.

La caviglia molto morbida permette anche una bella mobilità di azione così da riuscire ad adattare bene le 10-12 punte dei ramponi al pendio che si sta attraversando.

lo scarpone con i ramponi semi-automatici

Anche a temperature positive un po’ di fresco ai piedi si sente camminando sulla neve. E’ un segno che i Ribelle Tech HD 2.0 non sono fatti per rimanere fermi in sosta nella neve: solo conserve veloci, soprattutto se siete freddolosi ai piedi.

Provati in falesia sono riuscito a fare un 6b agevolmente, senza dover stringere troppo di dita. Poter fare un V con scarponi è tanta roba: è possibile salire così tante vie classica di alta quota.

Quando li si prova su roccia e si cerca di stringere un po’ di più i lacci sul piede ci si accorge che con piedi particolarmente magri si fa un po’ di fatica a bloccare bene il piede. Qui il mezzo numero in meno poteva essermi utile.

utilizzo degli Scarpa ribelle tech 2.0 in arrampicata su roccia

Anche la membrana HDry mantiene ciò che promette: gli scarponi sono impermeabili e perfettamente traspirabili. Anche dopo ore di cammino ho trovato i piedi abbastanza asciutti, senza la sensazione di sudore accumulato internamente.

Test di impermeabilità con immersione in ruscello

Consigliati per

Consiglio i Ribelle Tech HD 2.0 per alpinisti motivati e veloci, che ricercano alte prestazioni e che hanno a mente il peso di tutta la loro attrezzatura.

In parete con gli scarponi RIbelle

Sollevare 690 grammi 10 mila volte in una giornata è molto meglio che sollevarne 1000 grammi. Fate una prova e dopo desidererete subito avere i Ribelle Tech HD 2.0!

» Scopri il prezzo e Acquista Online

Buone scalate.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su reddit
Condividi su telegram
Condividi su email

9 Commenti

  1. alessandro 20 Agosto 2021
  2. Chris 3 Settembre 2021
    • Mountainreview.it 6 Settembre 2021
  3. Lorenzo 14 Settembre 2021
    • Mountainreview.it 14 Settembre 2021
  4. Gabriel 6 Ottobre 2021
  5. Giovanni 12 Ottobre 2021
    • Mountainreview.it 13 Ottobre 2021
  6. Mirko 14 Ottobre 2021

Lascia una recensione

Sending
Assegna uno voto da 1 a 5

Cerca la recensione

Ultime Recensioni

Iscriviti alla Newsletter

Speciali e Guide

Ti potrebbero interessare anche ...

La Newsletter

Recensioni scritte da appassionati come te.

Ricevile ogni mese comodamente nella tua mail!