Eccomi a provare un paio di scarpette da arrampicata ormai sul mercato da molto tempo e che potrebbero far pensare a scarpe specifiche per il boulder e le sale indoor; e invece no! Il grande pregio di queste scarpe è proprio quello, come spiegherò, di essere estremamente efficaci in quasi tutte le situazioni che si presentano arrampicando, dai massi alle grandi vie su roccia.

 

Caratteristiche Costruttive

Le Scarpa Instinct VS sono scarpette leggermente asimmetriche, ma non tanto come le loro sorelle Scarpa Drago; questo significa che per chi come me possiede il piede “greco”, con l’alluce più corto del secondo dito, sono scarpe che bene assecondano la forma del piede. Possiedono un camber non molto accentuato: la forma della punta della scarpetta non è particolarmente arcuata, ma neppure piatta: un giusto compromesso.

La presenza di una intersuola di 1 mm circa e del sistema bitension di tensionamento la potrebbe far sembrare una scarpetta rigida, sensazione a cui contribuisce anche la presenza della mescola più rigida di Vibram, la XS Edge, che garantisce comunque una ottima qualità aderenza; in realtà dopo qualche tempo di utilizzo la scarpetta diviene un perfetto mix tra sensibilità e precisione.

Le Scarpa Instinct VS sono scarpette con chiusura a velcro che richiamano molto da vicino le classiche “ballerine”. Di questa classe di scarpe mantengono la calzata, rapida ma che necessita decisione ed un po’ di forza. All’interno delle Instinct VS troviamo una particolare “calza” in rete che esalta la comodità e la sensazione di avere un guanto ai piedi. Il velcro, robusto ed ottimamente dimensionato, contribuisce ad una rapida quanto efficace chiusura.

La Instinct VS è dotata, tra le prime scarpe in commercio, di abbondante gommatura anche sulla parte superiore della punta della scarpetta, cosa questa che facilita molto gli agganci di punta ed aggiunge motricità in situazioni ibride in cui la punta viene utilizzata per avere maggiore attrito sulla roccia. Il materiale con cui è assemblata la Scarpa Instinct VS è sintetico (microfibra).

In ultimo, questa è una scarpa pensata per piedi con pianta mediamente larga, anche se la tipologia della chiusura e della calzata permette un buon utilizzo anche a piedi con pianta più stretta. La qualità costruttiva della Scarpa Instinct VS è risultata ottima: pur essendo una scarpa leggera (circa 470 gr al paio nella taglia 41.5), da un grande senso di robustezza e le finiture costruttive sono impeccabili.

 

La Scarpa Instinct VS in dettaglio

 

Scarpa Instinct VS

Il velcro di chiusura della Instinct è ben dimensionato e robusto, e permette di scegliere non solo la tensione di chiusura, ma anche l’angolo di chiusura, per poter bloccare meglio il piede all’interno della scarpa.

 

Scarpa Instinct VS

La parte superiore della punta è abbondantemente gommato per facilitare gli agganci di punta, e non solo

 

Un dettaglio della scarpetta

La inusuale ma pratica e comoda “calza” interna della Instinct VS

 

Scarpa Instinct VS

La Instinct è una scarpetta moderatamente asimmetrica

 

Le prestazioni

Come va dunque questa scarpetta? A mio giudizio va davvero bene! È una scarpa che sorprende per la sua estrema duttilità di utilizzo. Anche se apparentemente può sembrare una scarpa specifica per indoor e boulder, io ho avuto modo di apprezzarla anche in falesia e su vie lunghe; il perfetto mix tra precisione e sensibilità che possiede permette di sfruttarla tanto in placca appoggiata e verticale, dove risulta molto efficace sui piccoli appoggi e buchetti, quanto su strapiombi e canne, quando è necessario spalmare, tallonare ed utilizzare la punta per utilizzare spigoli o bordi.

Ho trovato il tallone della Scarpa Instinct VS un ottimo tallone, pensato soprattutto per chi ha piedi mediamente grandi; ad ogni modo il mio piede, di dimensioni medie, ha avuto modo di trovarsi benone, nonostante non riempisse perfettamente il volume a disposizione; inoltre la particolare calza che possiede questa scarpa unita all’ottima chiusura velcro rendono impossibile “stallonare” la scarpetta durante tallonate impegnative, ovvero ritrovarsi a tallone nudo sulla roccia, cosa che invece mi è capitato, ahimè, sovente con altre scarpette.

Sulle vie lunghe ho apprezzato sia la velocità con cui ho potuto togliere le scarpette e rimetterle senza poi dover metterci minuti a regolare la chiusura, sia la loro piacevole rigidità che permette di affaticare meno il piede.

 

Scarpa Instinct VS

La Scarpa Instinct VS in azione in spalmo ed appoggio a Finale Ligure, dove ha dimostrato ottime performances in tutte le situazioni, e mi ha stupito soprattutto nei piccoli e terribili buchetti finalesi

 

Scarpa Instinct VS

Anna è d’accordo con me: la Instinct VS in microappoggio sulla pietra finalese è estremamente efficace (qui su “su per giù”, 7a alle Striature Obese, Rian Cornei, il regno della scalata “braille”)

 

In azione sul calcare di Toirano

A Toirano, la Instinct VS non ha cambiato le sue prestazioni: sempre precisa sulle tacche

 

Conclusioni

Difficile trovare dei difetti a questa scarpetta: ed è forse questo il motivo della sua longevità sul mercato. Un consiglio: se volete trovarvi bene da subito, acquistatela dello stesso numero del vostro piede, al limite mezzo numero in meno; se la volete molto aggressiva, acquistatela al massimo un numero in meno, ma ricordatevi che difficilmente questa scarpetta cederà!

Prezzo: € 149

Ti è piaciuta questa recensione? Per riceverne altre sulla tua mail, iscriviti alle newsletter!