fbpx

Recensione Adidas Terrex Agravic Ultra

adidas terrex agravic ultra

Hai già provato questo prodotto? La tua opinione è importante!

Questa è una recensione
Voto Totale
3.7
  • Protezione
    (5)
  • Trazione
    (4)
  • Ammortizzazione
    (4)
  • Reattività
    (3)
  • Stabilità
    (4)
  • Comfort
    (3)
  • Peso
    (3)
Voto Utenti 0 (0 recensioni)

In sintesi

Una scarpa stabile, resistente e protettiva adatta per medie/lunghe distanze che non teme  percorsi tecnici accidentati e rocciosi. Ottimo il grip della suola Continental su tutte le superfici, ammortizzazione media e suola rockerata offrono una transizione sicura dell’appoggio anche su terreno tecnico. Da migliorare il comfort della zona attorno alla caviglia.

Pro

  • Durevolezza
  • Protezione
  • Grip

Contro

  • Poco confortevole nella zona attorno alla caviglia
  • Peso
  • L’intaglio longitudinale nella suola tende a far incastrare sassi

Le Adidas Terrex Agravic Ultra sono scarpe progettate per trail impegnativi di montagna dove l’aspetto della protezione del piede è fondamentale. Sono caratterizzate da una piastra in elastomero tecnoplastico (TPE) che percorre tutta la lunghezza della suola. Ciò garantisce grande protezione dalle asperità del terreno e una buona flessibilità della scarpa. Adidas ha avuto anche un occhio di riguardo all’ambiente poiché almeno il 50% del materiale impiegato nella tomaia proviene da fonti riciclate.

recensione con test delle adidas terrex agravic ultra

Caratteristiche tecniche delle Adidas Terrex Agravic Ultra

  • Peso dichiarato (taglia 42): 329 g
  • Peso misurato (taglia 44): 339 g
  • Drop: 8mm (altezza stack 34 mm / 26 mm)
  • Intersuola Lightstrike e Boost con piastra in carbonio
  • Suola in gomma Continental sviluppata con la stessa tecnologia impiegata negli pneumatici gravel bike
  • Tomaia in open mesh con saldature antiabrasione, riciclata al 50%
  • Link al produttore
test con ramponcini

Modalità di test

Ho utilizzato le Adidas Terrex Agravic Ultra nella misura 44 (peso 61 kg e sono alto 183 cm) per un totale di 200 km e 8000 m di dislivello percorsi quasi totalmente su strade sterrate e sentieri di media montagna, spesso piuttosto sconnessi e rocciosi, con tratti tecnici sia in salita che in discesa.

adidas terrex agravic ultra in test

I percorsi erano quasi interamente asciutti con solo pochi tratti fangosi, temperature da fredde (poco sotto gli zero gradi) a miti (circa 20°C). Ho testato le scarpe anche su un trail con percorso innevato, i tratti più ripidi li ho affrontati con i ramponcini. Le uscite sono state di media lunghezza dai 15 km ai 35 km e dislivelli dai 1500 m ai 2300 m.

La prova sul campo delle Adidas Terrex Agravic Ultra

Comfort e Fit

Ciò che mi ha colpito di più non appena tirate fuori dalla scatola è stata la robustezza di queste scarpe e, tastando le varie parti, la rigidità della parte superiore, in particolare nella zona dei lacci e attorno alla caviglia.

Per indossarle è necessario allargare di molto i lacci, solo così il piede riesce a scivolare all’interno della scarpa senza troppo sforzo. Tirando i lacci si avverte una calzata avvolgente  e il piede sta comodo all’interno anche nella parte anteriore dove, spesso, chi ha la pianta larga riscontra problemi su lunghe distanze.

Il comfort è un po’ compromesso dall’elevata rigidezza dei materiali utilizzati nella zona attorno alla caviglia che risulta anche piuttosto alta. Durante i trail più lunghi ho avuto infatti qualche dolore e sfregamento fastidioso nella zona del tendine d’Achille dove queste Terrex Agravic Ultra stringono in maniera eccessiva.

L’ammortizzazione è buona, specialmente dopo qualche decina di chilometri dal primo utilizzo. La zona del tallone è piuttosto ingombrante ma ammortizza bene l’appoggio anche per chi è meno avvezzo a correre appoggiando l’avampiede.

adidas terrex agravic ultra in test

Peso

Non si tratta di scarpe leggere: 339 g per la misura 44 è un bel peso da portarsi appresso. D’altronde, la robustezza di queste scarpe la si deve pur pagare in qualche modo. Comunque, il rocker di queste scarpe garantisce una buona rullata e rende il peso elevato meno impattante sulla corsa.

peso scarpa
Peso rilevato per la singola scarpa in misura 44

Struttura delle Adidas Terrex Agravic

Come già accennato si tratta di scarpe molto robuste fatte per durare anche con un utilizzo intenso su sentieri di montagna caratterizzati da elevate sconnessioni e tratti rocciosi.

tomaia
Dettaglio mesh della parte anteriore superiore

La parte superiore è realizzata con un materiale riciclato chiamato Primegreen: esso consiste in una mesh dal singolo layer all’apparenza delicata ma in realtà molto resistente. La traspirabilità è ottima grazie alla struttura di tipo mesh, nonostante ciò polvere e piccoli detriti non penetrano facilmente all’interno. L’acqua invece entra molto facilmente ma altrettanto facilmente evapora verso l’esterno.

punta scarpe trail running

La punta della scarpa è molto ben rinforzata e protettiva, gli spiacevoli incontri con ostacoli e rocce del percorso si superano indenni e gli urti sono molto attenuati.

La  chiusura avviene tramite lacci piuttosto fitti che riescono a dare una calzata avvolgente. La zona in cui sono presenti le forature dei lacci è rinforzata e molto robusta.

La linguetta rimane in posizione anche dopo molte ore di utilizzo e, grazie ad uno spessore maggiorato, garantisce un buon comfort nonostante la pressione generata dai numerosi lacci presenti.

dettagllio lacci e linguetta Adidas Terrex Agravic
Dettaglio della chiusura a lacci e linguetta

L’intersuola è caratterizzata da uno stack di 26 mm nella parte anteriore e 34 mm nella parte posteriore (i.e. 8 mm drop), valori che sono anche riportati sul lato della scarpa.

L’intersuola è composta da tre layer: quello superiore nel materiale Boost che garantisce morbidezza e comfort, quello intermedio realizzato in uno strato costituito per il 90% di materiali riciclati di tipo TPE (elastomero tecnoplastico) che offre un buon sostentamento del piede anche quando la stanchezza inizia a farsi sentire, infine un layer inferiore realizzato nel materiale Lighstrike che contribuisce anch’esso ad aumentare la stabilità.

Il risultato è quindi una scarpa adatta anche a chi ha problemi di stabilità del piede (i.e. pronatori): questo non è il mio caso ma ho potuto godere dell’elevata stabilità della scarpa in giornate in cui ero particolarmente stanco, dato che in queste situazioni la scarpa aiuta a mantenere il piede ben fermo evitando pericolose torsioni della caviglia quando non si riesce a rispondere in maniera reattiva alle sconnessioni del terreno.

Suola e grip

La suola è marchiata Continental e la sua struttura ha origine dalle coperture per biciclette gravel: essa si compone di alette di altezza pari a 4 mm che hanno lavorato molto bene su tutti i tipi di terreno che ho incontrato, da quelli più secchi e polverosi a quelli più fangosi e umidi.

Anche su neve dura la tenuta è ottima sia in salita che in discesa. Nel caso in cui si utilizzino ramponcini, dato che la zona del tacco è ingombrante, la loro calzata potrebbe risultare un po’ stretta. La scarpa rimane sempre ben salda sul terreno e infonde una grande sicurezza quando si appoggia il piede. Dopo i 200 km di test non ho notato alcun segno evidente di usura precoce nonostante i molti tratti rocciosi e sconnessi percorsi.

suola continental scarpe da trail running
Dettaglio della suola

L’unico aspetto negativo della suola che ho riscontrato è il profondo intaglio della parte posteriore, che favorisce l’incastro di sassi, per cui più volte ho dovuto fermarmi per toglierli.

Consigliate per

Consiglio le Adidas Terrex Agravic Ultra a chi è alla ricerca di una scarpa da utilizzare per trail medio/lunghi impegnativi in montagna con molti tratti tecnici e rocciosi dove è importante la solidità della scarpa e la protezione che offre. E’ adatta anche a chi ha problemi di stabilità (e.g. pronatori). Poco adatta per trail brevi a ritmi elevati dato il peso importante.

test adidas terrex agravic ultra

» Scopri il prezzo e Acquista Online

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su reddit
Condividi su telegram
Condividi su email

Lascia una recensione/commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sending

Hai provato il prodotto? Assegna un voto da 1 a 5

Cerca la recensione

Ultime Recensioni

Iscriviti alla Newsletter

Ti potrebbero interessare anche ...

La Newsletter

Recensioni scritte da appassionati come te.

Ricevile ogni mese comodamente nella tua mail!