Recensione SALEWA SPEED BEAT GORE-TEX

Voto Totale
4.4
  • Comfort di calzata
    (5)
  • Stabilità e precisione
    (4)
  • Impermeabilità
    (4)
  • Traspirabilità
    (4)
  • Suola
    (5)
Voto Utenti 0 (0 recensioni)

In sintesi

Una scarpa a “cavallo” tra trail running ed escursionismo, ideale per chi inizia ad andare in montagna e cerca una scarpa bassa confortevole e dal buon grip. Ma anche per chi viene dall’escursionismo classico e vuole provare una scarpa più veloce e leggera.

Pro

  • Peso leggero
  • Versatilità
  • Asciugatura rapida
  • Traspirabilità
  • Calzatura

Contro

  • Mancano le asole sul tallone per poterle appendere
  • Non molto pratica la ghetta elasticizzata che copre i lacci

Se cercate una scarpa non solo comoda ma con un trazione e un’aderenza che vi facciano sentire sicure su qualsiasi superficie, la Salewa Speed Beat Gore-Tex merita di prendere il primo posto tra le vostre scarpe preferite per escursioni “fast” e leggere. 

Ho provate le Salewa Speed Beat Gore-Tex in terreni molto diversi: trek lunghi, in quota con passaggi su roccia semplice, su sentieri coperti di foglie bagnate e in avvicinamento per andare ad arrampicare. Ultimamente su e giù per i gradini della città causa lockdown. Insomma, sono davvero versatili.

Si tratta infatti di scarpe che uniscono  il meglio delle calzature da trail running (leggerezza, comodità, aderenza e trazione) con il meglio delle calzature da trekking (sostegno, protezione, stabilità). Direi che mischiano le tecnologie e le soluzioni di questi due modi (mondi) diversi di intendere la montagna.

Insomma, scarpe con cui spero di tornare in montagna presto (e in sicurezza), eventualmente anche indossandole prima e dopo gli scarponi da scialpinismo!

La Salewa Speed Beat Gore-Tex in dettaglio

Le cose che più mi sono piaciute delle Speed Beat:

  • versatilità: le ho indossate tra l’estate e le prime nevicate d’autunno fino ai 2.500 metri
  • asciugatura piuttosto rapida
  • traspirabilità, grazie alla membrana interna Gore-Tex
  • calzata: precisa ma al tempo stesso flessibile
  • estetica: lacci quasi fluorescenti, in contrasto con il colore più scuro della tomaia, anche la bellezza conta!
  • comodità: davvero eccezionale; non fa male sulla caviglia / tallone, nè in discesa sulla parte anteriore dei piedi
  • stabilità e grip della suola che resiste allo scivolamento su tutte le superfici
  • Link al produttore

Le Speed Beat Gore-Tex hanno un peso leggero (325 g) che permette spostamenti veloci e agili anche su superficie come l’erba profonda. 

Tecnicamente la scarpa ha una buona “dotazione”: una membrana interna in Gore-Tex impermeabile e traspirante, una suola Pomoca che offre con aderenza e stabilità sui terreni impegnativi e in tutte le condizioni atmosferiche. 

L’asciugatura è veloce nelle giornate più calde e anche il plantare Ortholite garantisce una buona traspirazione.

Il battistrada aggressivo garantisce sempre un passo sicuro, e allo stesso tempo la calzata è sia flessibile che precisa. Queste caratteristiche, unite alla impermeabilità e alla traspirabilità della membrana Gore-Tex, garantiscono comodità anche per le uscite più lunghe. Perfette per le giornate di speed hiking o city hiking (in queste settimane di lockdown!).

Pur essendo una scarpa leggera, la protezione è buona anche grazie ai rinforzi laterali e alla coppa sul tacco anti-rock, che protegge la zona del tallone.

Anche sulla neve la suola fa il suo dovere, ma sconsiglio la scarpa per uscite in ambiente invernale perché non è pensata per questo utilizzo e personalmente ho sofferto il freddo dopo un’oretta sulla neve all’ombra.

Sarebbe intelligente avere anche le asole sulla parte posteriore della scarpa per poterle appendere sullo zaino o all’imbrago durante l’arrampicata, ma difficile trovargli dei difetti veri. 

Conclusioni

Ho trovato la Salewa Speed Beat una scarpa ideale per attività di speed hiking su tutti i terreni,  anche con passaggi di semplice arrampicata su roccia. Offre un buon compromesso tra  protezione e performance durante attività ad alta intensità nonché escursioni più lunghe dove conta la comodità. 

È una scarpa che consiglio a chi si sta avvicinando alla montagna. Adatta anche per chi fa da tempo escursionismo e vuole provare la sensazione di avere ai piedi delle scarpe che si avvicinano al trail running (senza essere scarpe da trail) e consentono di muoversi veloci e leggeri senza rinunciare a stabilità e sicurezza.

Infine, le ritengo valide anche per chi ha sempre avuto un piede difficile da soddisfare in termini di comodità della calzata.

Acquista Online

Non proprio contenuto ma da considerarsi ragionevole per le funzionalità e per la qualità del prodotto.

recensione sacco a pelo Ferrino Mystic High Lab

Ferrino HL Mystic

Sacco a pelo per alpinismo e trekking con temperature fino a -10° e con clima umido.

Lascia una recensione o un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sending

Hai provato il prodotto? Assegna un voto da 1 a 5

Cerca la recensione

Ultime Recensioni

LA NEWSLETTER
Recensioni scritte da appassionati come te!

Iscriviti e riceverai le ultime novità ogni mese comodamente nella tua mail!

Attività a cui sei interessato

Ti potrebbero interessare anche ...

Test Rab Namche Gore-Tex Paclite Jacket
Enrico

Rab Namche Gtx

Guscio compatto e versatile per trekking in tutte le stagioni, con vestibilità comoda.

Test Sea to Summit Spark SpIII
Sarah

Sea to Summit Spark SpIII

Sacco a pelo dal peso e ingombro ridotti, per un utilizzo con temperature fino a -8°.

Test Zamberlan Anabasis Gtx
Enrico

Zamberlan Anabasis Gtx

Scarpa leggera e confortevole, adatta ad escursioni, anche lunghe, su terreni semplici.

Come scegliere gli assicuratori per arrampicata

Non perderti le ultime recensioni

Alpinismo, arrampicata, scialpinismo, trail running o trekking? Decidi tu quali recensioni ricevere direttamente nella tua mail!