Recensione La Sportiva Aequilibrium Speed Gtx

Test La Sportiva Aequilibrium Speed Gtx
Voto Totale
4.2
  • Comfort
    (4.5)
  • Protezione e sostegno
    (3.5)
  • Trazione e aderenza
    (5)
  • Performance su roccia
    (5)
  • Performance su neve/ghiaccio
    (4)
  • Termicità
    (3)
Voto Utenti 4.33 (3 recensioni)

IN SINTESI

Calzatura ibrida che si colloca a metà tra uno scarpone da alpinismo e una scarpa da trail. Progettata per chi sale in (super) velocità dalla valle alla cima, attraverso nevai e ghiacciai. Una scarpa estrema, per specialisti della corsa in alta quota.

Pro

  • Leggerezza
  • Tenuta incredibile della suola su ogni terreno
  • Doppio tallone
  • Ramponabili con semi-automatici

Contro

  • Ghetta con qualche problema di traspirazione ad alte temperature
  • Attenzione alla regolazione dei ramponi

Premessa

L’Aequilibrium Speed Gtx è una calzatura low-cut sviluppata per alpinismo tecnico. È stata ideata da La Sportiva per gli alpinisti più esigenti, che necessitano di un prodotto ramponabile, impermeabile e dalla leggerezza senza compromessi, per essere veloci anche sui terreni più impegnativi.

Difficile chiamarli scarponi, ma difficile chiamarli anche scarpa da trail. La Sportiva crea una categoria a sé: una combinazione tra uno scarpone leggero adatto alla velocità e una scarpa da corsa adattabile per l’utilizzo in alta montagna.

Test La Sportiva Aequilibrium Speed Gtx

Caratteristiche tecniche dei La Sportiva Aequilibrium Speed Gtx

  • Tomaia: Low-Cut in materiale sintetico alleggerito con sistema di allacciatura integrato
  • Fodera: Gore-Tex® Performance Comfort
  • Sottopiede: PP con spessori differenziati, caricato fibra di vetro
  • Intersuola: Assente
  • Drop: 7 mm (circa)
  • Suola: Vibram® Dura Step con tecnologia SpringLug Tech
  • Ghetta esterna idrorepellente in tessuto elasticizzato ad altissima resistenza con soffietto interno
  • Bordatura protettiva con film trasparente in PU
  • Allacciatura: sistema quick-lace realizzato con materiale 100% riciclato
  • Tallone Double Heel
  • Peso: 530 g (1/2 paio)
  • Paese produttore: EU
  • Link al produttore
Scarpa alpinismo tecnico con ghetta

Modalità di test

Ho testato questo scarpone tra giugno e ottobre di quest’anno. L’ho utilizzato sia in alta montagna per sfidarlo sulla neve, sia in trekking veloci per capire la sua comodità dopo ore di cammino.

Ho sempre cercato itinerari impegnativi, come l’Ortles e il Gran Pilastro, proprio perché questa è l’anima di questo prodotto.

Test La Sportiva Aequilibrium Speed Gtx

Non perderti le prossime recensioni!
Ricevi via mail i test dei prodotti per le attività che pratichi in montagna.

La prova sul campo dei La Sportiva Aequilibrium Speed Gtx

Come si presentano

Fin da subito si nota la combinazione tra scarpa da trail e scarpone: la tomaia tagliata sotto la caviglia come tutte le scarpe da corsa, e la ghetta alta come una scarpa high-cut.

Scarpa low-cut leggera

Il peso degli Speed Gtx è sceso rispetto ai suoi fratelli Aequilibrium di 100 g. Mentre, rispetto alle Cyclon Cross Gtx, sono 175 g più pesanti. Siamo quindi ancora in un range di peso più da scarpone che da scarpa trail. Questo è dovuto alla scarpetta interna più strutturata e alla suola da scarpone.

In fase di utilizzo questo peso è giusto: la calzatura è leggera per quando si sale veloci, ma ha un peso “strutturato” che ci fa sentire stabili e sicuri nei passaggi delicati e nelle discese veloci. Stabilità ancora più importante quando vestiamo i ramponi.

Comfort e indosso dei La Sportiva Aequilibrium Speed Gtx

Il sistema di allacciatura della scarpetta interna è di tipo quick-lace con un cordino fine che viene bloccato da un fermalacci. L’allacciatura passa per tiranti a fettuccia cuciti alla base della scarpetta. In questo modo, si evita di forare la scarpetta con le cuciture.

Infatti, tutta la fodera della scarpetta è protetta da un bootie di Gore-Tex Performance Comfort. Per cui, meno cuciture abbiamo nella fodera, meno necessità di nastratura dobbiamo avere nel bootie, a vantaggio di impermeabilità e durata della scarpa.

Sul campo l’allacciatura della scarpa interna è abbastanza veloce: bisogna un po’ aiutare il cordino a scorrere lungo le fettucce ma poi il tiraggio è molto stabile. Grazie alla struttura importante della scarpetta interna, non si creano punti di pressione sul piede.

Non mi è piaciuta molto la linguetta “volante” che unisci i due lati della scarpetta, un po’ laboriosa da posizionare, avrei preferito una linguetta completamente integrata.

Il piede risulta comunque bene avvolto e stabile.

Comportamento in camminata

La suola degli scarponi Aequilibrium è forse la parte della scarpa che maggiormente identifica questa linea. Appena li prendiamo in mano la struttura del tallone è davvero diversa dal solito, con quattro tasselli importanti e uno spoiler posteriore, che sostituisce il classico taglio ad angolo retto del tallone.

Suola La Sportiva Aequilibrium Speed Gtx

La tassellatura anteriore rimane invece più classica, con la parte anteriore piatta, dedicata al “climbing”.

Ho trovato questa suola eccezionale! Sia su roccia che su terra, è davvero difficile scivolare. Si sente sempre la suola in presa, che si adatta al terreno. Proprio la sua anima “morbida” favorisce questa presa e questa adattabilità.

Scarpa da alpinismo tecnico leggera e performante
L’anima morbida della La Sportiva Aequilibrium Speed Gtx garantisce un’elevata presa.

La gomma della suola, per adattarsi bene alla maggiore cedevolezza della struttura interna, è per forza più morbida rispetto a una gomma “monolitica”. Questo aumenta la tenuta, a scapito però della durata. Ma soprattutto nel caso degli Aeuilibrium Speed Gtx, una scarpa da corsa, la durata contenuta è un giusto compromesso per un maggiore grip e leggerezza.

Impronta suola La Sportiva Aequilibrium Speed Gtx
L’impronta a terra dei La Sportiva Aequilibrium Speed Gtx.

Passiamo alla struttura del tallone: lo spoiler è la soluzione definitiva in discesa. Questo spoiler determina un’area di maggiore contatto quando si ingaggia il terreno nella rullata. Davvero impossibile scivolare in discesa. Sono rimasto davvero stupito dalla sua efficacia.

Scarpa da trail simile a scarpone da montagna

Ho misurato il drop della suola provando a segnare da fuori la posizione di tallone e appoggio anteriore: circa 7 mm. A sensazione mi sembra una misura giusta: ci possiamo correre, senza avere troppo dislivello tallone-punta, ma sufficiente per non tensionare il nostro povero tendine d’Achille.

Comportamento su roccia e neve

Per quanto riguarda il comportamento su passaggi di roccia semplice, la climbing zone unita alla gomma morbida offre un ottimo grip.

Sulla neve, ancora una volta, il tallone stupisce per la presa che riesce a realizzare. Ma, data l’assenza di fodera termica, bisogna correre altrimenti i piedi si gelano subito.

Uso con i ramponi

I La Sportiva Aeuilibrium Speed Gtx hanno il tassello posteriore di aggancio del rampone semiautomatico.

Test La Sportiva Aequilibrium Speed Gtx

Per questa prova ho chiesto a un forte amico di salire l’Ortles alle “sue” velocità con gli Speed Gtx. Verdetto di Marc: “sono una figata!”.

Gli scarponi creano una buona piattaforma stabile per i ramponi, questo grazie al sottopiede caricato in fibra di vetro.

Lo spoiler posteriore ha però un limite: toglie appoggio al tacco del rampone. Per questa ragione consiglio di spendere del tempo a casa per regolare bene la lunghezza del rampone e il suo tensionamento. Pur vero che, visto da dietro, la suola offre un buon appoggio laterale alle “ali” del rampone.

Tacco La Sportiva Aequilibrium
Notare lo spoiler come “rubi” appoggio al rampone.

Impermeabilità, termicità e protezione dei La Sportiva Aequilibrium Speed Gtx

La ghetta esterna, realizzata in tessuto elasticizzato idrorepellente (come G-Tech), è forse la parte più innovativa di questa scarpa. Per aumentare l’impermeabilità di questa struttura, la ghetta nella parte bassa è protetta da una bordatura di film trasparente in poliuretano anti-foratura.

Al tatto, la bordatura trasparente è un po’ gommosa, restituendo un bel feeling. Nella parte anteriore, la bordatura è invece in gomma nera, più resistente all’usura con le rocce.
Dopo alcuni mesi di uso, posso dire che la protezione trasparente e la punta creano un’efficace “corazza” alla scarpa, sia contro l’acqua che contro i sassi.

Il taglio low-cut della scarpetta interna lascia però un po’ libera la caviglia per una scarpa ramponabile. Per questa ragione due cuscinetti protettivi sono integrati nella ghetta per aumentare la protezione della caviglia e dare maggiore supporto durante la camminata con i ramponi.

Sul campo si sente sempre la caviglia libera di muoversi per adattarsi al terreno, ma allo stesso tempo è anche un po’ sostenuta lateralmente.
La cerniera di chiusura YKK è impermeabile e nastrata internamente. In cima il cursore della cerniera è protetto da un collarino di velcro che chiude il bordo alto della ghetta.

Chiusura impermeabile La Sportiva Aequilibrium
La cerniera di chiusura YKK.


La ghetta è idrorepellente grazie a un trattamento impermeabile esterno. Nella prova di immersione il sistema ghetta-cerniera resiste bene all’acqua.

Test La Sportiva Aequilibrium Speed Gtx

Devo però dire che nelle giornate più calde ho trovato che la ghetta crea una “serra” che scalda un po’ il piede. Infatti, a fine giornata, ho trovato condensa proprio sul lato interno della ghetta.

Ghetta impermeabile scarpa alpinismo tecnico

La scarpa interna non ha fodera termica, pertanto i La Sportiva Speed Gtx non sono assolutamente scarponi caldi. Ma per il loro uso veloce è quello che ci aspettiamo.

Vestibilità e calzata

Consiglio di seguire la tabella taglie di La Sportiva, che risulta corretta. Nel caso di piedi con differente lunghezza come i miei (destro più lungo), è da preferire una calzata un po’ più larga.

Il risultato della mia scelta (43 anziché 43,5) è che nelle lunghe discese la punta del piede destro mi fa male. Come pianta, direi media, dovrebbe davvero soddisfare la maggioranza degli utilizzatori.

Calzata de La Sportiva Aequilibrium Speed Gtx

Il confronto con la famiglia Aequilibrium

Rimando alla recensione degli Aequilibrium Top Gtx per un confronto esteso tra questi tre modelli. Come detto la suola è il trait d’union di tutta la linea.

Gli Aequilibrium Speed Gtx sono più simili per vocazione ai Top Gtx, condividendo lo spirito “fast and light” e la tecnologia della ghetta. Gli Speed vogliono essere veloci in alta montagna non estrema, dove invece i Top Gtx eccellono.

Consigliati per

La Sportiva Speed Gtx non è una calzatura per tutti e per tutto: sono scarponi estremi, da usare solo per fare i propri record in montagna.

Li consiglio ad alpinisti esperti e veloci che sanno regolare bene il loro materiale e che cercano uno scarpone leggero, dalla tenuta eccellente e ramponabile.

Sconsigliati a tutti coloro che vogliono uno scarpone leggero per andare genericamente in montagna. Il rischio è di non apprezzare fino in fondo i suoi contenuti tecnici e di rimanere insoddisfatti per la durabilità della suola, più simile a quella di una scarpa da trail che di uno scarpone.

Acquista Online
Sei interessato ad altri articoli La Sportiva?
cimalp vinson

Cimalp Vinson

Un guscio che non teme i maltrattamenti, pensato per alpinismo invernale e in alta quota.

la sportiva g-tech

La Sportiva G-Tech

Scarponi al vertice delle prestazioni per alpinismo invernale su cascata e misto tecnico.

recensione sacco a pelo Ferrino Mystic High Lab

Ferrino HL Mystic

Sacco a pelo per alpinismo e trekking con temperature fino a -10° e con clima umido.

9 risposte

  1. Acquistato e usato 3 volte. Pessima ergonomia per le caviglie, il regolatore del boa è posizionato nel punto di articolazione e batte/sfrega sull’articolazione provocato dolore e problemi. Prodotto fatto con buon materiale ma ergonomicamente sbagliato

  2. Recensione davvero completa! Credo però che sia stata Scarpa, con la linea Ribelle, a inventare la categoria di cui questi La Sportiva fanno parte. Mi sto sbagliando?

  3. (3)

    Ho acquistato il prodotto qualche mese fa e l’ho messo alla prova su vari terreni anche tecnici.
    L’idea di scarpa bassa con la protezione di una alta è davvero ottima, consente di affrontare una buona gamma di situazioni senza appesantirsi con uno scarpone intero. La ghetta esterna e la fodera in gore-tex offrono una buona impermeabilità ma non una grande tenuta termica che lo rendono sconsigliabile sopra certe quote e a temperature molto basse (ma non è questo l’uso tipico di questo prodotto). Nei momenti più caldi la ghetta tende a condensare un po’ all’interno nonostante la scarpa in se sia molto traspirante, ma aprendo la cerniera (l’inserto in velcro consente di ripiegare la ghetta da aperta aumentando la ventilazione) si mitiga questo effetto indesiderato.
    Ho trovato eccellente il confort in salita, sia in camminata che in arrampicata (facile) anche se la punto molto arrotondata e l’assenza di una intersuola rigida fanno perdere un po’ di performance su appoggi molto piccoli e con i ramponi. La scarpa consente comunque di superare quasi ogni percorso con sicurezza e comodità. Davvero ottima la tenuta della suola su ogni terreno (fango, terreni gelati, neve, roccette…).
    Trovo però non ben riuscito il sistema di allacciatura e la conformazione della linguetta; quest’ultima tende a spostarsi di lato perdendo la posizione corretta, mentre il quick lace si allenta nella progressione, soprattutto in discesa e ad andature sostenute, facendo venir meno la caratteristica fasciante e protettiva della scarpa che si apprezza molto non appena calzata. Forse complice la dimensione grande della mia scarpa (46.5), ma si avverte una progressiva lentezza dell’allacciatura che fa scivolare il piede dentro la scarpa e costringe a riassestare la chiusura; operazione molto rapida ma fastidiosa soprattutto con ramponi calzati. E’ in ogni caso una circostanza che poco si accorda con l’idea di “speed”.
    Nel complesso un ottima idea e un buon prodotto, diverso e un po’ specifico ma che offre una soluzione molto comoda per chi ama leggerezza in montagna. Da rivedere, a mio parere, in alcuni dettagli, magari nelle versioni successive.

  4. (5)

    Grande scarpa . La sto usando in questi giorni top su neve e misto. Molto buono il grip anche su passaggi impegnativi.Un’ottimo acquisto. Con La Sportiva non si sbaglia mai

  5. (5)

    Acquistati un mese fa e sono ottimi – usati con ramponcini , mi chiedo se posso avere qualche consiglio sul tipo di rampone semiautomatico da usare: ho petzl Lynx per scarponi più tecnici (Gtech) -per questi pensavo qualcosa di emno tecnico: un 10 o 12 punte ( Irvis o Vasak della Petzl)?

    1. ciao Giulio,

      grazie per la tua domanda. la scelta del giusto rampone è un bel dilemma per questo tipo di scarponi: io li ho testati con un rampone semi-automatico tradizionale e mi sono trovato bene. Ma i miei dubbi sono: l’accoppiamento suola flessibile e rampone rigido è ottimale? oppure il rampone rigido conferisce allo scarpone la rigidità necessaria per affrontare i tratti di neve dura o peggio ghiaccio?
      Vorrei provare questi ramponi con i Petzl Irvis Hybrid o il Blue Ice Harfang, per vedere invece come un rampone flessibile possa adattarsi a questa suola. Sarei dell’idea che questo sia un accoppiamento più congeniale.
      Comunque vorrei coinvolgere La Sportiva e un costruttore di ramponi per sciogliere questo giusto dubbio che hai posto. A presto
      Andrea

Lascia una recensione o un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sending

Hai provato il prodotto? Assegna un voto da 1 a 5

Cerca la recensione

Ultime Recensioni

LA NEWSLETTER
Recensioni scritte da appassionati come te!

Iscriviti e riceverai le ultime novità ogni mese comodamente nella tua mail!

Attività a cui sei interessato

Ti potrebbero interessare anche ...

ternua seal W
Gaia

Ternua Seal W

Intimo confortevole in tessuto riciclato, per mezze stagioni e temperature intermedie.

Test Aku Croda Dfs Gtx
Matteo

Aku Croda Dfs Gtx

Scarpone da alpinismo leggero e preciso sul tecnico e allo stesso tempo comodo anche negli avvicinamenti.

Test Sea to Summit Spark SpIII
Sarah

Sea to Summit Spark SpIII

Sacco a pelo dal peso e ingombro ridotti, per un utilizzo con temperature fino a -8°.

Non perderti le ultime recensioni

Alpinismo, arrampicata, scialpinismo, trail running o trekking? Decidi tu quali recensioni ricevere direttamente nella tua mail!