Recensione Altra Mont Blanc

Test Altra Mont Blanc
Voto Totale
4.3
  • Protezione
    (4)
  • Trazione
    (5)
  • Ammortizzazione
    (4.5)
  • Reattività
    (4.5)
  • Stabilità
    (4)
  • Comfort
    (4)
  • Peso
    (4)
Voto Utenti 0 (0 recensioni)

IN SINTESI

Calzatura da trail running leggera e performante che si inserisce nella categoria di scarpe pensate per la corsa naturale. Il comfort e la protezione elevati la rendono adatta ad atleti veloci che corrono su distanze medio-lunghe e su qualsiasi tipo di terreno. Supporto limitato nella zona del tallone.

Pro

  • Grip
  • Leggerezza e reattività
  • Comfort e stabilità
  • Protezione

Contro

  • Ingresso di detriti dal tallone
  • Supporto al tallone ridotto

Premessa

La Mont Blanc di Altra è una scarpa da mountain running ad alte prestazioni, adatta per runner di peso medio, con un focus particolare sulle distanze medio-lunghe e terreni dalla conformazione rocciosa, rendendo quindi al meglio sul “duro”.

I tratti distintivi di questa scarpa sono la leggerezza e la reattività. L’utilizzatore ideale è il runner che cerca una calzatura dall’elevata protezione e dalla facilità di corsa.

Scarpe da trail running per distanze lunghe

Caratteristiche tecniche delle Altra Mont Blanc

  • Peso: 280 g
  • Intersuola: Altra EGO™ MAX
  • Suola: Vibram™ LiteBase
  • Ammortizzazione: alta
  • Altezza dello stack: 30 mm
  • Drop: 0 mm
  • Tomaia: ultraleggera, super traspirante
  • Paese Produttore: Cina
  • Link al produttore
Scarpa da mountain running ad alta ammortizzazione

L’Altra Mont Blanc è una scarpa da trail running dotata di elevata reattività grazie all’intersuola in schiuma EGOMAX.

La tecnologia FootshapeTM Toebox garantisce un ampio spazio nella zona dell’avampiede. Questo permette alle dita di distendersi e adattarsi al terreno determinando grande comfort e stabilità.

Modalità di test

Ho testato la Mont Blanc di Altra ad inizio 2024, correndo circa 120 km con 4500 metri di dislivello positivo nelle zone della Val di Non e di Riva del Garda.

Le ho testate su diversi terreni come strade forestali, single track tecnici, tratti rocciosi e anche qualche km su terreno innevato.

Test Altra Mont Blanc

Non perderti le prossime recensioni!
Ricevi via mail i test dei prodotti per le attività che pratichi in montagna.

La prova sul campo delle Altra Mont Blanc

Il primo impatto

Accattivante dal punto di vista estetico grazie alla colorazione blu con il brand impresso in arancione sul lato esterno.

La prima impressione delle Altra Mont Blanc è quella di una scarpa molto leggera. La tomaia appare traspirante e resistente. La sensazione è che Altra abbia deciso, con questa calzatura, di ridurre il materiale sulla linguetta e sul contrafforte tallonare per guadagnare più grammi possibili.

Scarpa leggera da trail running

Nello stack invece non è stato risparmiato materiale che, con i suoi 30 mm, appare come una componente importante di questo modello.

Sulla bilancia il peso è di 276g nella misura 44, leggermente inferiore rispetto a quanto dichiarato sul sito per la stessa taglia (280g).

Comfort e fit delle Altra Mont Blanc

La prima sensazione che ho percepito appena indossata l’Altra Mont Blanc è stato l’abbondante spazio nella zona dell’avampiede, uno dei tratti distintivi della tecnologia costruttiva del Brand. Questa caratteristica determina un maggior lavoro delle articolazioni del piede in fase di appoggio.

Inoltre, ha il vantaggio di non dare fastidio anche dopo corse di molte ore, quando le dita del piede tendono a gonfiarsi.

Il mesopiede risulta ben avvolto e stabilizzato senza mai avere sensazione di costrizione.

Test Altra Mont Blanc

La struttura del tallone è ridotta ai minimi termini e purtroppo non avvolge in maniera completa il tendine d’Achille, forse una scelta del brand per ridurre il peso il più possibile. Tuttavia, per questa ragione, può capitare che qualche sasso riesca ad entrare nella scarpa durante la corsa.

Sempre a livello del tallone è presente un inserto trasversale rigido per massimizzare la stabilità. Questo mi ha provocato una vescica dovuta allo sfregamento durante la salita al primo utilizzo. Per ovviare a questo problema negli usi successivi ho stretto i lacci in maniera più decisa.

Scarpa Altra da trail running
L’inserto trasversale rigido presente nel tallone.

La linguetta è sottile, di materiale morbido ed elastico. Aderisce bene al dorso del piede senza patire spostamenti durante la corsa, impedendo l’entrata di detriti nella parte anteriore della scarpa durante i trail.

Scarpa confortevole per trail

Allacciatura

L’allacciatura classica con doppio occhiello consente una buona chiusura, facilmente personalizzabile.

Inoltre, mantiene il piede in posizione anche durante le discese veloci e tecniche. I lacci esercitano un buon attrito sugli occhielli e non si sono mai allentati durante le corse, anche le più lunghe.

Scarpa da trail ad alta protezione
L’allacciatura delle Altra Mont Blanc.

Protezione e traspirabilità delle Altra Mont Blanc

La tomaia in mesh è traspirante e leggera consentendo quindi una rapida evaporazione del sudore e dell’acqua verso l’esterno.

Durante le uscite non ho mai avvertito i piedi bagnati per la sudorazione e sono sempre risultati asciutti a fine allenamento. Anche nei tratti corsi su neve, dove i piedi si sono bagnati, a fine allenamento ho notato che la traspirazione è rimasta a livelli elevati.

Test Altra Mont Blanc

Durante i vari chilometri percorsi sono rimasto piacevolmente sorpreso dalla mancanza di segni di usura nonostante i molteplici utilizzi su vari terreni.

L’intersuola morbida di 30 mm garantisce una grande protezione contro le asperità del terreno, ideale per le lunghe distanze.

Il puntale in gomma fornisce una buona protezione dagli urti accidentali contro rocce o radici.

Suola e grip

La suola Litebase, sviluppata da Vibram, presenta tasselli di dimensioni non elevate disposti nelle zone di appoggio del piede. Durante l’utilizzo l’Altra Mont Blanc ha sempre dato sensazione di sicurezza nell’appoggio del piede su tutti i terreni testati, sia sulle pietraie con materiale di diverse dimensioni che nel sottobosco anche se coperto da fogliame.

Suola con alto grip per trail running
La suola Vibram LiteBase delle Altra Mont Blanc.

L’aderenza è risultata di alto livello e questo mi ha dato controllo e fiducia sia nei tratti in salita che in discesa.

Non ho ancora avuto occasione di testarle su terreni fangosi dove, visto il ridotto spessore dei tasselli, la tenuta potrebbe tuttavia risentirne. Non appena svolgerò questo test aggiornerò la recensione.

Anche per quanto riguarda la suola non ho riscontrato segni di usura precoce, nonostante i molti tratti rocciosi e sconnessi percorsi.

L’intersuola

La calzata avvolgente sul mesopiede e spaziosa sull’avampiede consente di avere un appoggio sempre stabile e sicuro, anche grazie alla protezione data dall’intersuola e dall’ottima tenuta anche in discesa.

L’intersuola, inoltre, lavora molto bene in termini di reattività e ritorno di energia (pur non avendo un rock plate) sia a ritmi sostenuti che blandi. Anche a fine trail, quando la stanchezza si fa sentire, in fase di spinta si percepisce l’aiuto della scarpa.

Scarpa da mountain running con elevata reattività

Calzata delle Altra Mont Blanc

Generalmente acquisto le scarpe di circa 0,5 cm più lunghe rispetto alla taglia “mondopoint” del mio piede.

In questo caso corrisponde ad un 44 di Altra, il quale mi calza perfettamente. Consiglio pertanto l’acquisto del proprio numero usuale, previa ovviamente una prova fisica presso un rivenditore.

Scarpa trail running Altra Mont Blanc

Consigliate per

Consiglio le Altra Mont Blanc a runners evoluti alla ricerca di prestazioni elevate su distanze medio-lunghe, preferibilmente di peso medio per sfruttare al meglio la reattività data dall’intersuola.

Ritengo possa essere una valida alternativa anche per atleti che corrono a ritmi non sostenuti e che cercano una scarpa dal comfort e dalla protezione elevati che magari intendono avvicinarsi al mondo della corsa naturale.

Si tratta di una scarpa che, pur mantenendo una buona protezione ed un’ottima reattività, induce il runner ad eseguire un movimento più naturale durante la corsa senza dover acquistare scarpe minimaliste.

Inoltre, l’intersuola con uno stack di 30mm, garantisce una protezione più che adeguata anche per le lunghe distanze. Non ha nulla da invidiare a calzature più ammortizzate o con drop più elevati.

Non consiglierei questa calzatura ad atleti che preferiscono avere un supporto sostenuto nella zona del tallone.

ternua seal W

Ternua Seal W

Intimo confortevole in tessuto riciclato, per mezze stagioni e temperature intermedie.

Lascia una recensione o un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sending

Hai provato il prodotto? Assegna un voto da 1 a 5

Cerca la recensione

Ultime Recensioni

LA NEWSLETTER
Recensioni scritte da appassionati come te!

Iscriviti e riceverai le ultime novità ogni mese comodamente nella tua mail!

Attività a cui sei interessato

Ti potrebbero interessare anche ...

recensione giacca trail running in lana merino
Gaia

Devold Running Merino Jkt Wmn

Un softshell in lana merino mista a sintetico per il trail running a temperature fresche.

scott explorair hybrid LT
Simone

Scott Explorair Hybrid LT

Guscio leggero e comprimibile per scialpinismo veloce e trail running invernale.

recensione giacca Cimalp trail running
Cesare

Cimalp Storm Pro 3h

Guscio a 3 strati robusto e protettivo, adatto al trail running e non solo.

ATTREZZATURA PER ALPINISMO SU ROCCIA

Non perderti le ultime recensioni

Alpinismo, arrampicata, scialpinismo, trail running o trekking? Decidi tu quali recensioni ricevere direttamente nella tua mail!