Recensione SEA TO SUMMIT TREK TK II

recensione sacco a pelo sea to summit

Hai già provato questo prodotto? La tua opinione è importante!

Voto Totale
4.6
  • Isolamento termico
    (5)
  • Comodità
    (5)
  • Peso
    (3.5)
  • Ingombro da chiuso
    (4)
  • Funzionalità
    (5)
Voto Utenti 0 (0 recensioni)

Caldo e compatto

Testato in tenda e in bivacco esterno, il sacco a pelo si è dimostrato di grande qualità e ha molti punti di forza che lo rendono un ottimo prodotto per il trekking tre stagioni in quota.

Pro

  • Trattamento anti-umidità
  • Ottima termicità
  • Apertura anche sui piedi
  • Facilità di regolazione del cappuccio
  • Sacca di trasporto pratica e compressiva

Contro

  • Cerniera inferiore un po’ dura da azionare
  • Prezzo elevato

Il sacco a pelo Sea to Summit Trek Tk II è certificato per essere utilizzato con temperature fino all’intervallo da -1° a -8°, adeguato quindi ad un utilizzo molto ampio, diciamo tre stagioni (escluso inverno) fino a quote anche elevate d’estate.

Temperatura
La temperatura del Trek TK II

Io l’ho provato in tre occasioni tra loro molto diverse: due volte in tenda, ad una quota di 1.000 e 2.100 metri e una volta con bivacco senza tenda, a 2.200 metri. Nelle prime due occasioni la temperatura è stata di circa 10 gradi. Nella terza è stata di 5 gradi, con però la presenza di vento (moderato) e intensa rugiada notturna.

bivacco con sacco a pelo
Il bivacco a 2.100 metri di quota

In tutti e tre i casi il sacco a pelo Sea to Summit si è dimostrato all’altezza della situazione. In particolare in occasione del bivacco notturno ho potuto apprezzare la tenuta termica e l’idrorepellenza del tessuto esterno, che ha evitato (a differenza di quanto successo al sacco a pelo di un mio amico) che il sacco si inumiidisse.

Efficace si è dimostrato anche il cappuccio, ben regolabile intorno alla testa. Durante questo bivacco ho indossato solo dei pantaloni leggeri, una maglietta e un windstopper, accompagnati da un cappello di pile a proteggere la testa. Non è stato necessario indossare abiti più pesanti che avevo tenuto a portata di mano per sicurezza.

Nessun problema anche per le altre uscite in tenda, dove ho potuto dormire in mutande e maglietta. Naturalmente in tutte le occasioni il sacco a pelo è stato usato sopra un tappetino isolante.

recensione sacco a pelo sea to summit
Il tessuto esterno trattiene efficacemente l’umidità della notte

A livello di caratteristiche tecniche, il sacco a pelo Sea To Summit è in piuma trattata con ULTRA-DRY Down una lavorazione che protegge dall’umidità interna ed esterna, che è il vero problema della piuma naturale. Dalla mia esperienza, anche durante il bivacco all’aperto, il trattamento è efficace.

Il taglio è affusolato ma non a mummia “estrema” e questo influisce positivamente sul comfort di utilizzo: io sono uno che si gira frequentemente dormendo e del sacco Trek TK II ho apprezzato anche il fatto che non si avviluppi intorno al corpo, costringendo a contorsioni e imprecazioni notturne di vario tipo.

tk

Altri particolari interessanti sono le zip, che sono apribili anche in zona piedi quando fa caldo, e la tasca interna per riporre piccoli oggetti che è meglio che stiano al caldo (es: le batterie della macchina fotografica).

Il cappuccio è sufficientemente avvolgente e ben regolabile con comoda coulisse.

bivacco con sacco a pelo sea to summit Trek TK II
La forma non troppo affusolata garantisce comodità

Ultimo aspetto: la sacca di trasporto, che è delle giuste dimensioni (non costringe a contorsionismi particolari per infilarci il sacco a pelo), è realizzata in robusto tessuto Cordura ed è dotata di cinghie di compressione che consentono di ridurre le dimensioni del sacco.

Alla fine l’ingombro da chiuso risulta più che accettabile: con 25 cm di lunghezza per un diametro di 19 cm (per il mio modello in versione “long”), la sacca occupa circa 7 litri e si può infilare comodamente per traverso (in orizzontale) sul fondo di uno zaino da 50 / 60 litri. Peso: 1.050 grammi.

custodia sacco a pelo con cinghie di compressione
La sacca in cordura dalle dimensioni compatte e dotata di cinghie di compressione

Unico tallone d’achille del sacco a pelo l’ho riscontrato nella scorrevolezza delle cerniere sul fondo. Mentre quella principale non mi ha dato mai problemi, quella per i piedi l’ho trovata piuttosto dura da aprire e chiudere.

In definitiva il mio giudizio sul sacco a pelo Sea to Summit Trek Tk II è molto positivo. Un prodotto versatile e affidabile, con materiali di evidente qualità. Direi assolutamente indicato per trekking in alta quota d’estate, con o senza tenda, ma anche per escursioni a quote più basse durante tutto l’anno.

Acquista Online
Sei alla ricerca di altra attrezzatura per il trekking?
Test Tubbs Flex RDG

Tubbs Flex RDG

Ciaspole con sistema BOA adatte a percorsi di media e alta difficoltà.

Test tenda Ferrino Namika 2

Ferrino Namika 2

Una tenda 2 posti e 4 stagioni dal peso e volumi contenuti. Stabile e ben isolata.

recensione ciaspole Tubbs Flex

Tubbs Flex Alp

Ciaspole con caratteristiche tecniche di livello medio-alto. Pratiche e veloci, sia da indossare che da togliere.

Lascia una recensione o un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sending

Hai provato il prodotto? Assegna un voto da 1 a 5

Cerca la recensione

Ultime Recensioni

LA NEWSLETTER
Recensioni scritte da appassionati come te!

Iscriviti e riceverai le ultime novità ogni mese comodamente nella tua mail!

Attività a cui sei interessato

Ti potrebbero interessare anche ...

aku slope original gtx
Emanuele

Aku Slope Original GTX

Uno scarpone da trekking con 40 anni di storia, rivoluzionario ai tempi ma attuale ancora oggi.

recensione giacca Millet Kamet
Giulia

Millet Kamet GTX

Guscio da alpinismo a tre strati dal taglio femminile e facilmente regolabile.

ferrino lightec 1000 duvet
Emanuele

Ferrino Lightec 1000 Duvet

Un sacco a letto in piuma per trekking estivi ad alta quota o nelle stagioni intermedie a quote basse.

Adidas Terrex Techrock
Valeria

Adidas Terrex Techrock

Guscio essenziale e resistente per attività con condizioni meteo impegnative.

COME SCEGLIERE LE SCARPE DA TRAIL RUNNING