Recensione Simond Mamba

test piccozze cascate di ghiaccio Simond
Voto Totale
3.9
  • Maneggevolezza
    (4)
  • Bilanciatura e inserimento
    (4.5)
  • Progressione su ghiaccio
    (4.5)
  • Progressione in dry tooling
    (3.5)
  • Dotazione accessori
    (2)
  • Peso
    (5)
Voto Utenti 0 (0 recensioni)

IN SINTESI

Piccozze tecniche da cascata, progettate per contenere il peso e il prezzo d’acquisto. Una scelta che limita le possibilità di personalizzazione per gli utilizzatori più esigenti, ma che può invece essere interessante per chi è agli inizi e ricerca un prodotto efficace e maneggevole.

Pro

  • Buon bilanciamento
  • Precisione di battuta
  • Leggerezza

Contro

  • Manico essenziale
  • Poca possibilità di personalizzazione

Premessa

Le piccozze Simond Mamba fanno parte dello storico marchio d’alpinismo francese, di proprietà del gruppo Decathlon. Simond è famoso per offrire prodotti semplici e funzionali, finalizzati a raggiungere un buon equilibrio tra contenimento dei costi e prestazioni tecniche.

Le piccozze Simond Mamba vanno proprio in questa direzione: design che ricalca modelli già collaudati e presenti sul mercato, offrendo al tempo stesso leggerezza e buone bilanciature per gli amanti delle cascate di ghiaccio o le vie tecniche invernali.

Piccozze ultraleggere per cascate ghiaccio

Caratteristiche tecniche delle Simond Mamba

  • Lunghezza 50cm
  • Peso 545 grammi (520 grammi senza martello di serie)
  • Manico ergonomico con doppio appoggio
  • Corpo in alluminio
  • Lama in acciaio forgiato che si innesta direttamente sul corpo della piccozza.
  • Puntale in acciaio sul manico
  • Extragrip adesivo sopra il manico
  • Sistema di viti maschio-femminia removibili con la becca della piccozza
  • Paese produttore: Francia
  • Link al produttore
Piccozze cascate ghiaccio

Modalità di test

Ho utilizzato le piccozze nella stagione invernale su cascate di ghiaccio fino al 5 grado, in falesie di dry tooling, per alpinismo primaverile di ghiaccio e misto e infine per alpinismo classico sulla Nord dell’Obergabelhorn.

Come da indicazione del produttore la resa migliore delle Mamba è in piolet traction su ghiaccio e per muoversi su terreno misto, mentre mi sono sembrate poco stabili nel dry tooling e poco versatili sulle pendenze non estreme da alpinismo classico.

Test Simond Mamba

Non perderti le prossime recensioni!
Ricevi via mail i test dei prodotti per le attività che pratichi in montagna.

La prova sul campo delle Simond Mamba

Prime impressioni

Le Simond Mamba sono piccozze di tipo 2 (qui una guida alle tipologie di piccozza), ovvero per un uso alpinismo tecnico in piolet traction e per l’arrampicata mista.

Le prime volte che le si maneggia si ha la sensazione di avere tra le mani un attrezzo leggero e ben calibrato.

Piccozze ben bilanciate Simond

Costruzione delle Simond Mamba

La costruzione è essenziale, con la lama che si innesta nel corpo bloccata da due viti. L’assenza della testa riduce il peso complessivo della piccozza, portandolo a 545 grammi. Questo dato la rende una delle picche da cascata più leggere sul mercato.

La lunghezza è di 50 cm e la curvatura è tipica delle piccozze da piolet traction e ricorda altri modelli già sul mercato.

Il martello è facilmente svitabile utilizzando la lama della seconda picca, e può alleggerire la Mamba di ulteriori 39 grammi. In fase di battitura chiodi è funzionale e pratico da usare.

Piccozza da cascata leggera

Tuttavia, la costruzione senza testa scarica gran parte del peso sulla lama, soprattutto nelle fasi di torsione e tensionamento laterale. Nella scalata in dry tooling ho percepito questo limite e ho avuto la sensazione di perdita di stabilità laterale.

Il manico delle Simond Mamba

L’impugnatura delle Simond Mamba è ergonomica e ampia, agevola la prensione anche con guanto.

È costruita in plastica e risulta un po’ scivolosa quando si bagna. Le parti esterne del manico che possono urtare la roccia e il ghiaccio sono rinforzate con materiale più resistente, mentre la parte alta è dotata di un uncino ampio che agevola il cambio mano.

Il manico è fisso e non è regolabile, a differenza di altri modelli sul mercato.

Piccozza cascata con impugnatura ergonomica
Il manico ergonomico delle Simond Mamba

Sopra il manico è già in dotazione l’Extra Grip, una finitura anti-scivolo che evita di dover aggiungere in maniera artigianale altro nastro adesivo. Questo Extra Grip però non avvolge tutta la piccozza e la parte scoperta in vernice lucida è molto scivolosa quando si indossa un guanto bagnato. A mio parere avrebbe giovato la presenza di adesivi antiscivolo.

Test Simond Mamba

Il manico è dotato di puntale che però mi è parso poco efficace a livello di presa nella neve dura. In generale la stabilità delle Mamba in fase di appoggio è limitata, ma va ricordato che il campo d’uso di queste piccozze non è sicuramente l’alpinismo classico.

Lama e bilanciatura

La lama delle Simond Mamba è in acciaio forgiato ed è progettata per la scalata su ghiaccio e misto. Su questi due terreni infatti ho potuto apprezzare la miglior resa delle Mamba, sia in fase di battuta su ghiaccio che negli incastri in fessura su roccia.

Le lame penetrano con facilità nel ghiaccio, complice la buona bilanciatura e sono affidabili su roccia. Sono inoltre trattate con l’anti corrosione di superficie e sono facilmente smontabili utilizzando la lama dell’altra picca.

Test Simond Mamba

La bilanciatura in fase di battuta invece mi ha convinto positivamente. Il terreno ideale di queste picche è la cascata di ghiaccio, dove si apprezzano a pieno leggerezza, facilità di battuta e, appunto, l’ottima bilanciatura.

Piccozza Simond Mamba

Accessori

Le Simond Mamba non consentono grandi possibilità di personalizzazione. E’ possibile rimuovere martello e puntale sul manico, ma non si può intervenire sulla bilanciatura aggiungendo dei pesi e neppure sostituire la lama in dotazione con una dedicata al dry tooling. La lama è sostituibile, ma Simond non ha a listino una lama specifica per arrampicata su roccia.

L’unico accessorio – già disponibile e montato sulla picca – è il nastro extra grip posizionato sopra il manico.

Piccozze con facilità di battuta

Consigliate per

Complessivamente le Simond Mamba sono un prodotto tecnico essenziale ma efficace.

Le consiglio soprattutto per l’alpinista prevalentemente dedito alla progressione a più tiri su cascate di ghiaccio e che cerca una piccozza leggera. La buona bilanciatura e la facilità di battuta le rendono efficaci soprattutto su questo terreno. Meno convincenti mi sono parse nel dry tooling, anche per l’impossibilità di avere una lama dedicata a questo terreno.

Del resto la scarsa possibilità di personalizzazione è il pegno che si paga alla leggerezza del prodotto e al suo prezzo più accessibile rispetto alla concorrenza. Un limite più importante per il climber evoluto e meno per chi è agli inizi e si sta facendo un’esperienza.

Non sono invece piccozze adatte ad un utilizzo alpinistico classico, con neve e pendenze moderate.

Prezzo: 194,99€

Test Cimalp Rockfit

Cimalp Rockfit

Un pantalone dal design tradizionale ma di sostanza, per climi freddi e ventosi.

Lascia una recensione o un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sending

Hai provato il prodotto? Assegna un voto da 1 a 5

Cerca la recensione

Ultime Recensioni

LA NEWSLETTER
Recensioni scritte da appassionati come te!

Iscriviti e riceverai le ultime novità ogni mese comodamente nella tua mail!

Attività a cui sei interessato

Ti potrebbero interessare anche ...

la sportiva g-tech
Edoardo

La Sportiva G-Tech

Scarponi al vertice delle prestazioni per alpinismo invernale su cascata e misto tecnico.

recensione sacco a pelo Ferrino Mystic High Lab
Andrea

Ferrino HL Mystic

Sacco a pelo per alpinismo e trekking con temperature fino a -10° e con clima umido.

test guanti da alpinismo Black Diamond
Andrea

Black Diamond Session Knit

Guanti da alpinismo con struttura ibrida in pelle e in tessuto elastico a maglia.

COME SCEGLIERE LE SCARPE DA TRAIL RUNNING

Non perderti le ultime recensioni

Alpinismo, arrampicata, scialpinismo, trail running o trekking? Decidi tu quali recensioni ricevere direttamente nella tua mail!