Recensione Ternua Elbrus Pt

Test Ternua Elbrus Pt
Questa è una recensione
Voto Totale
4.3
  • Protezione dal vento e dalla neve
    (4)
  • Isolamento termico
    (4.5)
  • Traspirabilità e ventilazione
    (4)
  • Indossabilità e libertà di movimento
    (4.5)
  • Design e funzionalità
    (4.5)
Voto Utenti 0 (0 recensioni)

IN SINTESI

Pantaloni da alpinismo invernale, prodotti utilizzando materiali riciclati e senza idrorepellenti chimici. Vestibilità elasticizzata, mix di tessuti, inserti antiabrasione e cerniere di aerazione rendono questo capo altamente performante.

Pro

  • Mix di tessuti lana e sintetico riciclato (termicità e idrorepellenza)
  • Materiale stretch confortevole
  • Inserti di rinforzo
  • Buon sistema di aerazione
  • Caviglie regolabili
  • Impegno ambientale

Contro

  • Regolazione in vita non estremamente precisa
  • Tasche un po’ piccole

Premessa

I pantaloni Ternua Elbrus Pt sono un capo d’abbigliamento ideale per le attività invernali come l’alpinismo e lo scialpinismo. Questo prodotto possiede tutte le caratteristiche richieste dall’abbigliamento invernale per l’alta montagna: termicità, idrorepellenza, elasticità e resistenza all’usura. Oltre alla qualità dei materiali, la casa produttrice spagnola ha deciso di puntare su una forte impronta green.

Test Ternua Elbrus Pt

Caratteristiche tecniche dei Ternua Elbrus Pt

  • Tessuto Shellstrech Prowool
  • Filato sintetico proveniente da reti da pesca riciclate
  • Idrorepellenti, senza uso di PFC
  • Zip di aerazione laterali
  • Cerniere sulle caviglie
  • Regolazione cintura con velcro
  • Certificazione Bluesign
  • Peso: 430 g
  • Link al produttore
Test Ternua Elbrus Pt

Modalità di test

Ho testato gli Elbrus nei primi mesi invernali. Principalmente ho avuto modo di usarli nel corso di gite di scialpinismo, così da poterne valutare traspirabilità e idrorepellenza. In seguito li ho testati in una freddissima giornata su cascate di ghiaccio, con temperature sempre sotto i -10C°. Infine li ho potuti utilizzare durante giornate in falesie di Dry Tooling, con lungo avvicinamento sotto la pioggia.

Pantaloni Ternua Elbrus Pt

Non perderti le prossime recensioni!
Ricevi via mail i test dei prodotti per le attività che pratichi in montagna.

La prova sul campo dei Ternua Elbrus Pt

Membrana Shellstrecht Prowool

Uno degli aspetti più interessanti di questo pantalone è il mix di tessuti utilizzati per la sua costruzione.

Internamente, a contatto con la pelle, c’è la lana merino (30%) che conferisce al capo ottima termicità. Ho potuto apprezzare a pieno questo aspetto durante l’uscita su cascate e le uscite in falesie di Dry Tooling. I pantaloni sono caldi e insieme alla calzamaglia possono essere usati anche con temperature estremamente fredde.

Membrana Ternua Elbrus Pt
Dettaglio del tessuto interno in lana.

Esternamente il tessuto sintetico, ricavato da reti da pesca riciclate, è mixato ad elastene.
Resistenza all’usura ed elasticità rendono questi pantaloni ideali per tutte le attività alpinistiche invernali.
L’impermeabilità della membrana, ottenuto senza l’uso di PFC (perfluorocarburi), si è rivelata ottima soprattutto nel lungo avvicinamento sotto la pioggia.

Pantaloni Elbrus cascate di ghiaccio

Regolazione

I Ternua Elbrus Pt possono essere regolati rapidamente in vita mediante una cintura a velcro. Mancando l’elastico in vita, come per altri modelli similari sul mercato, la regolazione può risultare non perfetta. Non aspettatevi di poterli stringere oltre a quanto consentito dai due velcri.

Sono comunque presenti 3 passanti per poter abbinare una cintura.

Regolazione Ternua Elbrus Pt
Regolazione a velcro, passanti per cintura e tasca.

I due bottoni di chiusura sono solidi e funzionali. In ogni caso, la vestibilità regular fa il suo lavoro. Il design ergonomico agevola movimenti fluidi su qualsiasi terreno.

Al fine di una regolazione ottimale sono poi presenti due cerniere sulle caviglie per aumentare o diminuire la dimensione sugli scarponi. Questo particolare è stato utile durante le gite di scialpinismo, dove è richiesta maggiore dimensione a causa degli scarponi da sci.

Regolazione caviglia Ternua Elbrus Pt
Regolazione caviglia.

Tasche

Sono presenti soltanto due tasche laterali, abbinate a due cerniere traspiranti sulle cosce che ho tenuto quasi sempre aperte, a dimostrazione dell’ottima termicità di questo capo.

Manca forse una tasca per poter inserire il cellulare durante l’arrampicata. Infatti, come spesso accade, le tasche per il materiale non sono abbastanza profonde e cadono in linea ai cosciali dell’imbrago.

Cerniere traspiranti pantaloni Elbrus
Tasca di aerazione.

Resistenza e protezione dei Ternua Elbrus Pt

Uno degli aspetti più interessanti dei Ternua Elbrus Pt è a mio parere il tessuto antiabrasivo in poliammide sul sedere e nelle zone delle caviglie che possono facilmente essere toccate dai ramponi.
È un aspetto importante per dei pantaloni d’alpinismo invernale, facilmente danneggiabili durante la scalata di misto o le camminate su ghiaccio.

Sostenibilità

Qualche parola va spesa anche sull’impegno di Ternua nel riuso di materiali per creare tessuti nuovi. In particolare, gli Elbrus sono stati insigniti della certificazione Bluesign che testimonia il rispetto dei più alti standard in termini di ambiente e impegno per le generazioni future.

Oltre al già accennato utilizzo delle reti da pesca nella costruzione, Ternua ricicla altre materie plastiche, come le bottiglie, per dare vita ai propri capi. Qui il dettaglio del progetto per chiunque sia interessato ad approfondire.

Sostenibilità Ternua Elbrus Pt

Vestibilità

Il taglio di questi pantaloni è decisamente slim. Sono alto 1.80 cm e peso 70 kg; la taglia M veste aderente.

La percentuale di elastene presente nel tessuto sintetico rende comunque il capo funzionale laddove sia richiesta libertà di movimento, come durante la scalata.

Consigliati per

Consiglio i Ternua Elbrus Pt per chi cerca un pantalone adatto a tutte le attività invernali in montagna. Che si pratichi alpinismo o scialpinismo, questi pantaloni rispondono bene a tutte le situazioni garantendo termicità, idrorepellenza e un’elevata resistenza all’usura. Per questi motivi probabilmente li userò anche nella stagione primaverile sulle prime via di roccia in ambiente.

Se abbinati ad una calzamaglia possono essere usati anche con temperature estremamente fredde come sulle scalate di ghiaccio.

Li consiglio in primo luogo per le loro caratteristiche tecniche descritte nella recensione, ma anche per il valore del progetto ambientale che sta dietro al riciclo di materie plastiche.

Sei interessato ad altri articoli Ternua?
test zaino scialpinismo Blue Ice Yagi

Blue Ice Yagi 28

Zaino leggero e funzionale per salite con cambi di assetto e tratti alpinistici.

plum karibou 12

Plum Karibou 12

Attacco da freetouring robusto e dalle interessanti prestazioni in discesa.

1 risposta

  1. Ciao, purtroppo non ho modo di provarli in negozio dove sto io. Dalla tabella taglie dovrei stare in una S, sono alto 171 e peso sui 67-68 kg normalmente vesto una 46. Leggo che sono molto slim e la M ti stava aderente, io son parecchio più basso, con le mie misure mi consiglieresti la S? Grazie per un feedback

Lascia una recensione o un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sending

Hai provato il prodotto? Assegna un voto da 1 a 5

Cerca la recensione

Ultime Recensioni

LA NEWSLETTER
Recensioni scritte da appassionati come te!

Iscriviti e riceverai le ultime novità ogni mese comodamente nella tua mail!

Attività a cui sei interessato

Ti potrebbero interessare anche ...

Test Ortovox Ravine 28
Simone

Ortovox Ravine 28

Zaino molto leggero e ricco di soluzioni per scialpinismo tecnico e veloce.

la sportiva g-tech
Edoardo

La Sportiva G-Tech

Scarponi al vertice delle prestazioni per alpinismo invernale su cascata e misto tecnico.

Non perderti le ultime recensioni

Alpinismo, arrampicata, scialpinismo, trail running o trekking? Decidi tu quali recensioni ricevere direttamente nella tua mail!