fbpx

Recensione OUTDOOR RESEARCH WOOLLY SENSOR LINERS

guanti Outdoor Research Woolly Sensor Liners
Voto Totale
4
  • Comodità
    (5)
  • Isolamento termico
    (4)
  • Protezione dal vento
    (2)
  • Sensibilità e manovrabilità
    (5)
Voto Utenti 4 (1 recensione)

Essenziali e funzionali

Consigliati a chi tende ad avere le mani fredde e vuole avere un prodotto leggero e poco ingombrante, ma anche un valido alleato per i momenti in cui la temperatura si fa più rigida. Prezzo elevato, ma giustificato dalle prestazioni della lana merino.

Pro

  • Vestibilità e comodità
  • Ampio range di temperatura confort
  • Peso e ingombro ridotti

Contro

  • Non adatti alle condizioni più difficili
  • Non offrono molta protezione da vento e pioggia

Outdoor Research è un’azienda americana con prodotti molto diffusi in Europa e in diverse parti del mondo ma con nessuno store in Italia, pertanto non è semplice reperire i loro prodotti.

Tuttavia sono riuscito a venire in possesso di un paio di guanti di loro produzione: i Sensor Liners.

Guanti 100% in lana merino con garanzia a vita. In passato sono rimasto sorpreso delle prestazione di capi in questo materiale e anche in questo caso la regola è stata confermata.

I guanti Outdoor Research Woolly Sensor Liners in dettaglio

guanti lana merino per trail running

I guanti Outdoor Research sono in merino, ma quasi davvero non sembra di indossare un capo in lana: il tessuto è sottile e leggero al pari dei soliti materiali sintetici.

Ma, a differenza di questi, è decisamente caldo e si adatta meglio a condizioni più diverse.

i guanti Woolly all'utilizzo con telefono

Da segnalare il materiale nella punta di indice e pollice che li rende touchscreen-friendly.

Per la prima volta posso dire che usare il cellulare coi guanti o senza è pressoché indifferente: sia i touch che gli swype sono precisi e veloci, la perdita di sensibilità è quasi impercettibile.

Personalmente questo lo trovo un bel vantaggio: è possibile aprire la tasca col cellulare senza impicci e magari scattare una foto o rispondere ad un messaggio in inverno come lo si fa in estate, senza dover togliere i guanti.

recensione guanti Outdoor Research per trail running

La vestibilità è davvero ottima, con o senza orologio. Spesso i guanti “premono” sul polso e obbligano a tenere il GPS nascosto all’interno degli stessi, il che è molto fastidioso specie se si è in gara o se si sta seguendo una traccia.

Questi guanti Outdoor Research sono invece morbidi e si adattano bene al modo in cui li si decide di indossare.

Attenzione però alle taglie: vestono larghi e col lavaggio non cedono di un millimetro. Io sono alto 175 cm con corporatura media, ho acquistato una taglia M ma la S sarebbe stata decisamente più indicata.

Riguardo alle prestazioni, si tratta di un guanto di media stagione. Tuttavia protegge più di quanto il suo peso e spessore farebbero immaginare, con in più il grande vantaggio di avere un range di temperature di comfort molto ampio.

Su questo fattore le performance del merinos sono impareggiabili. Li ho utilizzati durante una gara di 6 ore, in partenza 8 gradi con forte umidità e attorno a mezzogiorno circa 16 gradi con sole.

Durante tutta la gara non li ho mai tolti e non mi hanno fatto sudare minimamente, mantenendo un comfort sempre ottimale.

i guanti Outdoor Research in lana merino

In un impeto di fiducia li ho utilizzati durante un trail in montagna a 2000 metri con temperature attorno agli zero gradi e leggero vento. Incredibile ma vero, appena scaldato il corpo i guanti hanno fanno il loro dovere mantenendo sempre le mani calde.

Meglio di quanto fanno guanti decisamente più ingombranti e pesanti.

Se poi li si associa ad una copri-moffola si riescono ad affrontare climi anche più rigidi senza grossi problemi. Non li consiglierei per una spedizione alpinistica, ma quando la necessità è quella di risparmiare peso sono una soluzione efficace con un ingombro minimo.

La protezione all’acqua è limitata ma non nulla, diciamo che ci si può giocare a palle di neve per qualche decina di minuti prima di iniziare a sentire l’umidità, inoltre ha il vantaggio di asciugare abbastanza velocemente, non tanto quanto un capo sintetico, ma neppure come uno in lana tradizionale.

Conclusioni

In definitiva, i guanti Woolly Sensor Liners di Outdoor Research sono un prodotto veramente valido. Li si indossa e si dimentica di averli.

Consigliatissimi per chi tende ad avere le mani fredde e vuole avere un prodotto leggero e poco ingombrante, ma anche un valido alleato per i momenti in cui la temperatura si fa più rigida.

Volendo fare un confronto con altri prodotti di questa categoria devo dire che senza ombra di dubbio sono i migliori guanti che abbia mai posseduto.

Per contro il prezzo è circa il doppio della concorrenza, cosa giustificata probabilmente dall’uso di un materiale naturale (lana merino) al posto di uno sintetico.

Prezzo: € 55 circa.

Sei alla ricerca di altra attrezzatura per il trail running?
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su reddit
Condividi su telegram
Condividi su email

Una risposta

  1. Gianfranco Gianfranco 7 Dicembre 2020

Lascia una recensione

Sending
Assegna uno voto da 1 a 5

Cerca la recensione

Iscriviti alla Newsletter

Seguici sui Social

Ti potrebbero interessare anche ...

Recensioni scritte da appassionati come te!

Ricevile ogni mese comodamente nella tua mail!

Categoria d'interesse

Grazie! Ti abbiamo mandato un'email per confermare il tuo indirizzo.