Recensione Silva Explore 4RC

Recensione frontale Silva

Hai già provato questo prodotto? La tua opinione è importante!

Voto Totale
4.4
  • Potenza luminosa
    (4)
  • Efficienza del fascio di luce
    (4)
  • Peso
    (4)
  • Semplicità di utilizzo
    (5)
  • Qualità dei materiali
    (5)
Voto Utenti 0 (0 recensioni)

In sintesi

Silva Explore 4RC è una versatile lampada frontale che soddisfa le necessità di qualsiasi attività outdoor dove non è richiesto un fascio di luce esageratamente luminoso come ad esempio camminate in notturna, alpinismo, cicloturismo, arrampicata, e campeggio. L’alto indice di impermeabilità la rende affidabile anche in caso di forti acquazzoni.

Pro

  • Versatilità
  • Posizionamento del fascio di luce molto precisa
  • Impermeabilità
  • Modalità di utilizzo molto semplice

Contro

  • Intensità massima della luce non particolarmente forte
  • In caso di attività di più giorni la sola batteria ricaricabile può diventare limitante

Silva Explore 4RC è una lampada frontale con batteria ricaricabile dal design minimale ma molto funzionale e semplice da usare. Silva la inquadra in un generico contesto “outdoor” ed effettivamente fa il suo dovere in attività dove la quantità di luce, e quindi quanto lontano possono essere illuminati gli oggetti, non è fondamentale. Qualche esempio? Camminate in montagna, alpinismo, arrampicata, campeggio.

silva explore frontale

Caratteristiche tecniche della Silva Explore 4RC

  • Batteria ricaricabile
  • 5 modalità di luce (3 bianche, 1 rossa, 1 arancione)
  • “Intelligent light” (maggiori info a questo link)
  • Impermeabile (IPX7)
  • Massima intensità 400 lumen
  • Link al produttore
silva

Modalità di test

Silva Explore 4RC è stata utilizzata per fare attività outdoor come camminate in montagna, arrampicata al tramonto, sessioni notturne di mtb e durante serate all’aperto in modalità campeggio, utilizzando per esempio il sacchetto fornito insieme alla lampada frontale come fonte di luce diffusa.

test corsa notturna

La prova sul campo

Luce

La lampada frontale Silva Explore 4RC è molto versatile. Il sistema Silva Intelligent Light gestisce in modo automatico i due led bianchi per bilanciare l’intensità del fascio di luce a seconda se si guardi lontano o un oggetto vicino.

test corsa

Le 3 intensità dichiarate da Silva sono 10, 200 e 400 lumen. La durata dichiarata della batteria per queste 3 intensità è di 20, 3.5 e 2.5 ore ad una temperatura sopra lo zero, mentre sotto lo zero è di 15, 2.5 e 2 ore.

A massima intensità la luce risulta forte e si riesce a vedere qualsiasi cosa ad una distanza poco inferiore ai 100 metri. Non fatevi ingannare dalla questione dei metri: per attività in cui la velocità è cruciale (ad esempio sci e mtb in discesa) un’intensità del genere è limitata, per cui la sconsiglierei in quelle situazioni.

Per l’utilizzo in bivacchi/rifugi o comunque per la lettura durante la notte è presente una modalità di luce rossa, mentre è stata aggiunta un’utilissima modalità di luce arancione che enfatizza i contorni delle mappe cartacee.

Silva Explore 4RC luce arancione

Effettivamente questa modalità di luce rende le mappe leggermente più visibili della classica luce rossa. La differenza non è enorme, ma è un’aggiunta che ho apprezzato.

Accessori

Silva Explore 4RC viene venduta con una sacchettina di tessuto morbido bianca che può essere utilizzata in una tenda mettendoci al suo interno la lampada frontale accesa, così da fare una luce diffusa molto gradevole.

sacchetto per illuminazione

Oltre a questa sacchettina, nella scatola della Silva Explore 4RC vi sono anche un adesivo ed una clip. La clip può essere utilizzata per attaccare la lampada agli spallacci dello zaino oppure si può attaccare l’adesivo ad un caschetto e la clip all’adesivo stesso, in modo da fissare la lampada senza dover utilizzare la fascia elastica.

adesivo e supporto
clip frontale

Fit e regolazioni

Il supporto e l’elastico regolabile rendono la Silva Explore 4RC molto stabile anche durante attività più movimentate come la corsa. Anche sul caschetto la frontale si adatta e regola facilmente. Inoltre la lampada può essere regolata dall’alto al basso senza scatti (cosa piuttosto comune nelle altre lampade frontali) in maniera fluida, il che la rende molto precisa come regolazione a seconda dell’attività che si sta svolgendo.

Silva Explore 4RC in test

Si cambia modalità di luce con un singolo pulsante in maniera molto pratica e semplice. Non c’è un blocco del pulsante in quanto il pulsante stesso è protetto da una coroncina che evita una pressione non voluta.

dettaglio lampada frontale

Batterie: il vero dilemma di oggi

In conclusione Silva Explore 4RC è un’ottima lampada frontale adatta un pò a tutto quello che non necessità di un fascio luminoso particolarmente potente. Nel caso di attività di più giorni ovviamente bisognerà tener conto del dover ricaricare in qualche modo la batteria con un powerbank o qualcosa di simile.

A mio avviso questo al giorno d’oggi è il vero dilemma di queste lampade frontali ricaricabili, in quanto, nel caso di attività che necessitino di una fonte luminosa per più di qualche ora si deve tener conto di una fonte energetica per ricaricare la batteria, mentre con una lampada frontale tradizionale basterebbe portare un paio di pile in più.

Qual’è la scelta migliore? Come spesso succede, tutto dipende dalle proprie necessità. Non esiste una risposta giusta e/o sbagliata.

Consigliata per

Attività outdoor come arrampicata, alpinismo, campeggio, camminate in cui non si necessità di un fascio luminoso particolarmente potente.

Silva Explore 4RC in test

Lascia una recensione o un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sending

Hai provato il prodotto? Assegna un voto da 1 a 5

Cerca la recensione

Ultime Recensioni

LA NEWSLETTER
Recensioni scritte da appassionati come te!

Iscriviti e riceverai le ultime novità ogni mese comodamente nella tua mail!

Attività a cui sei interessato

Ti potrebbero interessare anche ...

recensione giacca Ternua Rakaposhi
Sarah

Ternua Rakaposhi Jkt W

Guscio pensato per fornire protezione in condizioni difficili, completamente in tessuto riciclato.

il sacco a pelo sotto le tre cime di lavaredo
Maria

Ferrino Bryce SM

Un sacco a pelo sintetico e in tessuto al 100% riciclato, per trekking non estremi.

recensione guscio Millet K Hybrid
Danilo

Millet K Hybrid GTX

Un guscio ibrido con 3 e 2,5 strati, molto comprimibile e dalla buona traspirabilità.

Meindl Finale mid gtx
Simone

Meindl Finale Mid GTX

Scarpe leggere ma protettive per trekking e fast hiking, confortevoli e versatili.

La Newsletter

Recensioni scritte da appassionati come te.

Ricevile ogni mese comodamente nella tua mail!