Recensione Beal Karma 9.8

Hai già provato questo prodotto? La tua opinione è importante!

Voto Totale
3.8
  • Manegevolezza
    (4)
  • Durabilità
    (4.5)
  • Prestazione in calata/doppia
    (4)
  • Peso
    (3.5)
  • Impermeabilità
    (3)
Voto Utenti 0 (0 recensioni)

In sintesi

Corda versatile, progettata per durare ed essere maneggevole allo stesso tempo. Proprio per questi motivi è la corda più venduta da Beal.

Ideale per il climber intermedio che cerca una corda polivalente, sia indoor sia outdoor.

Pro

  • rapporto diametro e maneggevolezza
  • resistente
  • versatilità d’uso

Contro

  • nessun trattamento

Premessa

La Beal Karma 9.8 è una corda intera della linea ACTIVE, la categoria che include corde versatili, progettate per un ampio spettro di utilizzo, sia occasionale che frequente.

Tutte le corde di questa linea sono prive di trattamenti chimici sia di fissaggio delle trame, sia di impermeabilità della calza.

la corda Beal Karma

Caratteristiche tecniche della Beal Karma

  • diametro 9,8mm
  • peso 61 gr/M
  • forza di arresto 7,5kn
  • numero di cadute: 7
  • percentuale di allungamento 36%
  • percentuale della calza 34%

Modalità di test della Beal Karma

Ho utilizzato questa corda per la prima volta nel mio viaggio autunnale in Sardegna, arrampicando in maniera continua sul tagliente calcare di mare. Ho poi continuato ad utilizzarla in manie nelle falesie di casa, sia in moulinette che da primo di cordata.

arrampicando in falesia vista mare

La prova sul campo

Prima di valutare le caratteristiche tecniche di una corda nuova, preferisco sempre lasciarmi andare alle impressioni soggettive dei primi utilizzi.

Nel caso della Beal Karma 9.8 la mia prima sensazione è stata quella di una corda morbida e comoda da maneggiare, anche se leggermente più spessa rispetto a quelle che sono abituato ad utilizzare.

Si tratta quindi di una certo spessore e con buona elasticità, ideale per farne un uso intensivo, ma al tempo stesso adatta anche ai climber che non disdegnano cadute morbide da primi di cordata. E’ proprio nella versatilità di utilizzo che si deve il grande successo di questa corda, una delle più vendute da Beal.

test corda Beal Karma

Maneggevolezza e peso

Al primo utilizzo della Beal Karma 9.8 si avverte subito la notevole morbidezza della calza e della struttura costruttiva; tali caratteristiche favoriscono una migliore maneggevolezza. Ci troviamo di fronte ad una corda spessa e non leggerissima, tuttavia l’elasticità e la morbidezza facilitano l’utilizzo nei dispositivi di sicurezza, sia in fase di progressione che di calata.

Durabilità

Uno dei punti di forza di questa corda è la resistenza all’usura: lo spessore ne consente un uso intensivo. L’alta elasticità della Beal Karma 9,8, tuttavia, come nella maggior parte delle corde Beal, potrebbe ridurne la durata.

Si tratta quindi di una corda resistente, ma da non maltrattare.

Oltre alla notevole elasticità la Karma ha una forza d’arresto bassa (7,3kn), motivo per cui  mi sento di sconsigliarla agli arrampicatori di “stazza”.

la corda Karma in azione in falesia

Trattamenti chimici

UUna delle caratteristiche principali di questa corda è la totale assenza di trattamenti chimici, con conseguente riduzione del costo del prodotto finale. Valutate quindi l’acquisto di questa corda in base alle vostre esigenze. Il suo uso ideale è per l’arrampicata sportiva in falesia e indoor.

Colore

Ho scelto il colore solid orange, brillante ed estremamente scenico. La vivacità iniziale tuttavia si perde facilmente con l’utilizzo.

recensione corda Beal Karma

Beal Karma, consigliata per

Consiglio la Beal Karma 9.8 a tutti i climber da falesia che arrampicano spesso sia in moulinette che per lavorare i tiri, anche con frequenti “voli”.

La Karma è il prodotto ideale per tutti coloro che sono alla ricerca di una corda resistente, ma non eccessivamente rigida; insomma un buon compromesso tra peso, maneggevolezza e resistenza.

Edelrid kinglet

Edelrid Kinglet

Una corda di alto livello, leggera e dal diametro sottile, ma comunque maneggevole anche nelle calate.

Tenaya Indalo

Tenaya Indalo

Scarpetta tecnica e polivalente, dal buon supporto, adatta a falesia e boulder.

Lascia una recensione o un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sending

Hai provato il prodotto? Assegna un voto da 1 a 5

Cerca la recensione

Ultime Recensioni

LA NEWSLETTER
Recensioni scritte da appassionati come te!

Iscriviti e riceverai le ultime novità ogni mese comodamente nella tua mail!

Attività a cui sei interessato

Ti potrebbero interessare anche ...

five ten niad lace w
Giacomo

Five Ten Niad Lace W

Scarpette poco asimmetriche e dall’intersuola con buon supporto, per vie lunghe, fessure e micro tacche.

recensione Tenaya Oasi
Giulia

Tenaya Oasi LV

Scarpetta con chiusura veloce e entrata semplice, ottima su pareti verticali e passaggi in aderenza.

Test corda Beal Stinger III
Matteo

Beal Stinger III

Corda per arrampicatori che ricercano polivalenza, maneggevolezza e basso peso.

La Newsletter

Recensioni scritte da appassionati come te.

Ricevile ogni mese comodamente nella tua mail!