Recensione Lorpen T3+ Inferno Biowarmer

calze biodegradabili da trekking
Questa è una recensione
Voto Totale
2.9
  • Comfort
    (4)
  • Traspirabilità
    (1.5)
  • Velocità di asciugatura
    (2.5)
  • Isolamento termico
    (3)
  • Fit
    (4)
  • Costruzione
    (2.5)
Voto Utenti 0 (0 recensioni)

IN SINTESI

Le prime calze realizzate con materiali totalmente biodegradabili, pensate per escursioni con clima rigido. Un’innovazione coraggiosa, che però fa registrare qualche compromesso sul fronte della performance: la capacità termica è infatti limitata da una traspirabilità ridotta, che può lasciare il piede umido e freddo in caso di sudorazione.

Pro

  • Comfort di calzata
  • Completa biodegradabilità

Contro

  • Spessore importante
  • Cuciture poco durevoli
  • Termicità ridotta con sudorazione del piede

Premessa

Le Lorpen T3+ Inferno Biowarmer sono le prime calze al mondo realizzate interamente in materiale biodegradabile, vincitori di un Ispo Award nel 2022. Un prodotto coraggioso, che dimostra la volontà di innovazione dell’azienda basca di calze.

Sono calze invernali, pensate per attività come trekking nella neve. Il tessuto Primaloft Bio e l’integrazione con la lana merino le rendono morbide e molto calde a patto però – come vedremo tra poco – di non sudare troppo con i piedi.

Calze da escursionismo molto calde

Caratteristiche tecniche delle Lorpen T3+ Inferno Biowarmer Unisex

  • Composizione: 78% Sensil Biocare, 10% Primaloft BIO, 10% Lana Merino, 2% Stretch Nylon con Lycra
  • Tessuti biodegradabili
  • Cuciture: realizzate con Sensil BioCare sotto forma di filato
  • Polsino: realizzato in lana priva di cloro
  • Altezza fin sotto al ginocchio
  • Spessore: molto spesso (4/4)
  • Assenza di rinforzi
  • Paese produttore: Spagna
  • Link al produttore
Calze Lorpen da escursionismo per temperature rigide

Modalità di test

Le Lorpen T3+ Inferno Biowarmer sono state utilizzate seguendo il loro target primario di utilizzo, cioè passeggiate in ambienti freddi e nevosi, ma anche per sciare in pista e fuoripista (quindi solo in discesa).

Si è arrivati fino a una temperatura di circa -15°C e un’altitudine di 2700 m slm.

Calze biodegradabili per l'inverno

Non perderti le prossime recensioni!
Ricevi via mail i test dei prodotti per le attività che pratichi in montagna.

La prova sul campo delle Lorpen T3+ Inferno Biowarmer Unisex

Sostenibilità

Prima di addentrarsi nei test veri e propri, va sottolineato l’utilizzo di tecnologie e materiali all’avanguardia per creare un prodotto che abbia un ciclo di vita di utilizzo senza dover diventare uno scarto da buttare via.

In particolare, il materiale SensilBioCare è un tessuto biodegradabile e un filato realizzato in nylon molto elastico. È prodotto in modo da ridurre l’impronta di carbonio, risparmiare energia, preservare l’acqua, ridurre i rifiuti, fornire un ambiente di lavoro sicuro e offrire un impianto alimentato da cogenerazione.

Allo stesso tempo il Primaloft Bio è una fibra riciclata post-consumo al 100% biodegradabile.

Grazie a queste caratteristiche, al termine della loro vita di utilizzo, le Lorpen T3+ Inferno Biowarmer Unisex non diventano un rifiuto.

Calze Lorpen T3+ Inferno Biowarmer Unisex

Fit

Le calze biodegradabili Lorpen sono costruite in modo da seguire il più possibile la forma del piede con il minor numero possibile di cuciture. La forma è molto ergonomica e confortevole con una lunghezza fin sotto al ginocchio.

Lo spessore delle T3+ Inferno è importante, per cui occorre tenere conto di quanto siano stretti gli scarponi. Se si tendono ad usare scarponi molto precisi in termini di misura, lo spessore di queste calze andrebbe a comprimere troppo i piedi, non permettendo così una buona circolazione sanguigna, a discapito della temperatura. Non sono quindi calze adatte a scarponi che calzano in modo preciso.

Purtroppo, una nota negativa che ho riscontrato è la qualità non ottimale delle cuciture, che hanno quasi subito cominciato a sfilacciarsi, anche dopo i primi utilizzi.

Calze ergonomiche per temperature rigide

Calore e traspirabilità delle Lorpen T3+ Inferno Biowarmer Unisex

Visto lo spessore e la presenza di materiali come lana merino e Primaloft, stiamo parlando di calze molto calde, adatte a temperature rigide.

Sono abbastanza traspiranti fintanto che non si fanno attività in cui i piedi sudano troppo. In quel caso, l’elevata termicità e lo spessore, non consentono uno scambio abbastanza veloce con l’esterno e il rischio è quello di raffreddarsi i piedi a causa dell’eccesso di sudore accumulato.

Test Lorpen T3+ Inferno Biowarmer Unisex

In fase di utilizzo

Ho utilizzato le Lorpen T3+ Inferno Biowarmer Unisex in due contesti molto diversi tra loro: passeggiate sulla neve con scarponi invernali e sci da discesa.

Durante un’attività come una passeggiata senza elevato sforzo aerobico sono risultate comodissime anche dopo svariate ore, mantenendo i piedi sempre caldi anche durante le soste. In un contesto del genere, quando il piede non suda, le calze fanno esattamente il loro dovere: tengono il piede caldo e risultano piacevoli dall’inizio alla fine dell’attività.

Calze ergonomiche invernali per escursionismo

Le ho poi utilizzate in un paio di giornate di sci, sia in pista che fuoripista in neve fresca. L’azienda non le dichiara come calze da sci e ho ovviamente forzato un po’ il loro utilizzo, ma ho voluto vedere come si comportavano soprattutto perché sono state giornate molto fredde (fino a -15°C).

Qui esce fuori il rovescio della medaglia della pesantezza dei materiali e dello spessore delle calze stesse. Nel momento in cui il piede inizia a sudare per via dello sforzo più elevato rispetto ad una semplice camminata, il sudore non riesce a traspirare abbastanza velocemente e il freddo ai piedi si fa sentire. La scarsa traspirabilità, in caso di sudorazione, ne riduce la termicità e questo spiega il voto non pieno dato all’isolamento termico.

Vestibilità delle Lorpen T3+ Inferno Biowarmer Unisex

Vengono vendute in 4 taglie che coprono diversi numeri, e la numerazione risulta molto fedele.

Come consiglia Lorpen sul proprio sito, non tendono a restringersi se lavate seguendo le istruzioni.

Test Lorpen T3+ Inferno Biowarmer Unisex

Consigliate per

Con queste calze biodegradabili, la Lorpen ha sicuramente introdotto un prodotto coraggioso in quanto a sostenibilità ambientale, che però deve ancora trovare un suo equilibrio.

Sulla carta, infatti, si tratta di calze adatte ad escursioni in situazioni fredde o molto fredde a patto però che il piede non inizi a sudare: se ciò accade lo spessore e la composizione delle calze non consentono una traspirazione ottimale e il piede finisce per perdere calore.

Possono funzionare anche come calze da sci (da discesa), a condizione però di valutare bene la misura dello scarpone, per via dello spessore della calza stessa.

Sei interessato ad altri articoli Lorpen?

Lascia una recensione o un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sending

Hai provato il prodotto? Assegna un voto da 1 a 5

Cerca la recensione

Ultime Recensioni

LA NEWSLETTER
Recensioni scritte da appassionati come te!

Iscriviti e riceverai le ultime novità ogni mese comodamente nella tua mail!

Attività a cui sei interessato

Ti potrebbero interessare anche ...

Test Gregory Citro 24
Amos

Gregory Citro 24

Zaino da escursionismo in giornata, leggero, con schienale traspirante e materiali resistenti.

zamberlan el cap RR
Umberto

Zamberlan El Cap RR

Scarpa robusta e tecnica per ferrate e avvicinamenti a vie di montagna.

COME SCEGLIERE LA TENDA DA TREKKING

Non perderti le ultime recensioni

Alpinismo, arrampicata, scialpinismo, trail running o trekking? Decidi tu quali recensioni ricevere direttamente nella tua mail!