Cinque tendenze nel mercato dei prodotti per la montagna

A che punto è il mercato dei prodotti e dell’attrezzatura outdoor in Italia? Noi tester siamo stati agli Outdoor & Running Business Days 2023, il più importante evento dedicato agli operatori del settore montagna in Italia, e abbiamo colto alcune tendenze che riteniamo significative per il futuro del settore. 

  1. La leggerezza non è tutto
  2. L’innovazione rimane fondamentale
  3. La sostenibilità è diventata abitudine
  4. La difettosità è in aumento
  5. I negozi (quelli specializzati) sono importanti

1) La leggerezza non è tutto

Il fast and light non è morto, tutt’altro, ma non è la sola cosa che conta. Anzi, abbiamo notato che diverse aziende si stanno orientando su un approccio volto a non sacrificare tutto per qualche grammo in meno. In particolare risulta sempre meno accettabile (oltre che sostenibile) penalizzare la durata dei prodotti soprattutto ora che i prezzi sono cresciuti – in alcuni casi – a livelli notevoli.

2) L’innovazione rimane fondamentale

Pensiamoci bene: l’innovazione è ciò che distingue i marchi leader dai produttori il cui scopo è limare il prezzo per acquisire quote di mercato, limitandosi a copiare quanto fatto da altri. Noi abbiamo visto tanta innovazione agli ORB Days 2024 e questo personalmente ci fa piacere perché significa che la crisi non spaventa le aziende più serie e perché questa attenzione alla ricerca e sviluppo alla fine è la vera strada per avere attrezzatura sempre migliore.

3) La sostenibilità è diventata abitudine

Ci sono sempre più prodotti sostenibili o a basso impatto ecologico, ma senza troppa grancassa promozionale e annunci roboanti da parte delle aziende che li producono. Si fa, dando per scontato che sia giusto farlo e che per l’acquirente finale sia un valore. L’attenzione verso l’ambiente da argomento di marketing sta diventando quindi una normale abitudine, qualcosa che occorre avere di base per essere credibili. E questa è una buona notizia.

4) La difettosità è cresciuta

Negli ultimi tempi la difettosità dei prodotti sembra essere aumentata; una tendenza che anche noi tester stiamo riscontrando quando recensiamo attrezzatura e abbigliamento. Suole che si consumano in modo anomalo, membrane che perdono la loro caratteristica di impermeabilità, cuciture e cerniere difettose. Sappiamo che purtroppo la crisi della globalizzazione e la guerra in corso hanno rivoluzionato le catene di fornitura e di produzione, aumentando a volte i margini di errore. E’ un tema su cui c’è consapevolezza da parte delle aziende e forte impegno per risolverlo.

5) I negozi (quelli specializzati) sono importanti

Alla fine chi trasferisce le informazioni e la conoscenza dalle aziende agli appassionati di montagna? Sicuramente il web – grazie a siti come il nostro – ha un ruolo fondamentale. Ma i negozi specializzati restano un luogo di consulenza fondamentale per l’acquisto e anche di supporto per la gestione di eventuali reclami. E se ve lo diciamo noi, che siamo una piattaforma online che ha dedicato ai negozi specializzati un’intera sezione del sito, potete crederci!

Voi cosa ne pensate?

Commentate qui sotto per dire la vostra!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cerca la recensione

Ultime Recensioni

LA NEWSLETTER
Recensioni scritte da appassionati come te!

Iscriviti e riceverai le ultime novità ogni mese comodamente nella tua mail!

Attività a cui sei interessato

Ti potrebbero interessare anche ...

Non perderti le ultime recensioni

Alpinismo, arrampicata, scialpinismo, trail running o trekking? Decidi tu quali recensioni ricevere direttamente nella tua mail!